Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

1527 Quando Napoli Fece Voto A San Gennaro

Posted by on Set 12, 2018

1527 Quando Napoli Fece Voto A San Gennaro

Tra il 1525 ed 1527 la Città di Napoli fu messa duramente alla prova: i Francesi alle porte, un’epidemia forse causata dall’avvelenamento delle acque potabili, eruzioni vulcaniche e terremoti.

Un popolo intero si rivolse al suo Santo Patrono: San Gennaro. In cambio della salvezza gli avrebbe edificato una nuova, grande Cappella dove custodire le sacre reliquie ed il Tesoro che sarebbe nato in suo onore. Il voto fu sottoscritto dai deputati dei Sedili, davanti ad un notaio, il 13 gennaio del 1527. Nacque così l’Eccellentissima Deputazione della Reale Cappella del Tesoro di San Gennaro. Il prossimo 16 settembre rievocheremo quei fatti per rinsaldare il “patto” tra la Città ed il Santo Patrono. Ore 10 rievocazione in costume rinascimentale in Cattedrale, ore 10:45 partenza del Gran Corteo Storico Rinascimentale con gli Sbandieratori, Pistonieri e Cavalieri della Fedelissima Città di Cava de’Tirreni e con l’Associazione Rievocatori Storici Fantasie d’Epoca con gli abiti di Francesca Flaminio. Voce narrante: Tommaso Tuccillo. Percorso: via Duomo, via Tribunali, Via Colletta, Forcella, via San Biagio dei Librai, Piazza san Domenico Maggiore, Vico San Domenico, Via Tribunali, termine sul sagrato della Basilica di San Lorenzo Maggiore.

 

 

domenica 16 settembre 2018 dalle ore 10:00 alle 13:00

Napoli (centro Storico)

VIA DEI TRIBUNALI, 80138 Napoli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: