Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

4 buoni motivi per non pulirsi le orecchie con i bastoncini cotonati

Posted by on Feb 27, 2017

4 buoni motivi per non pulirsi le orecchie con i bastoncini cotonati

Probabilmente non te ne sei mai accorto, ma sul retro di ogni confezione di cotton fioc è presente un’avvertenza simile a questa: “Attenzione: non entrare nel canale uditivo durante l’utilizzo di questo prodotto. Penetrare il canale uditivo potrebbe causare lesioni.”

Dunque, se l’utilizzo dei bastoncini cotonati è così comune per la pulizia delle orecchie, perché bisognerebbe astenersene? Come mai i produttori di cotton fioc sono così inflessibili sul fatto che i loro prodotti non vadano utilizzati introducendoli nel canale uditivo?

Per rispondere a queste domande ecco quattro motivi per i quali è meglio non usare mai il cotton fioc per pulirsi le orecchie.

  1. Il cerume è importante

Per quanto possa essere grossolano e, spesso, associato a sporcizia, il cerume svolge una varietà di funzioni diverse. Opera da repellente per mantenere gli insetti all’esterno della cavità uditiva, presenta attributi antibatterici per proteggerci dalle infezioni ed aiuta a lubrificare il canale uditivo, per prevenire pelle secca e pruriginosa.

  1. I cotton fioc forzano il cerume contro il timpano

L’uso dei cotton fioc può essere seriamente pericoloso. Quando un oggetto esterno viene portato verso il canale uditivo, la maggior parte del cerume viene spinto forzatamente contro il timpano. Questo può danneggiare il timpano o, nel peggiore dei casi, provocare un impatto che ha come conseguenza la perdita dell’udito.

  1. Il cerume si rimuove da solo

L’orecchio umano è progettato in modo tale da rimuovere automaticamente il suo stesso cerume. I normali movimenti della mascella – che si effettuano mangiando, parlando o sbadigliando – spingono il cerume nell’orecchio esterno, per rimuoverlo basta farsi la doccia regolarmente e pulire l’orecchio esterno con un panno umidificato o un asciugamano.

  1. L’eccessiva rimozione di cerume causa secchezza

Il cerume ha funzioni antibatteriche e lubrificanti, conseguentemente rimuoverne troppo favorisce una maggiore secchezza della pelle, che la rende più predisposta ad infezioni.

Dunque, cosa fare invece di utilizzare i cotton fioc?

Ci sono molte soluzioni in commercio (o fatte in casa) che sono in grado di “svuotare” le orecchie dal cerume senza inserire un oggetto estraneo e pericoloso all’interno del canale uditivo. L’olio di oliva e l’olio di mandorle dolci sono degli ottimi coadiuvanti nella prevenzione della formazioni di tappi di cerume. Spesso, infatti, alcune sordità – dette trasmissive – sono dovute proprio alla presenza di un tappo ceruminoso che occlude completamente il condotto uditivo esterno. Ad ogni modo, nel caso ci fosse qualche dubbio o un abbassamento dell’udito, è sempre utile fare una visita presso un centro specializzato.

Anche i professionisti del Centro Eufon, da sempre preparati sull’anatomia e la fisiologia dell’orecchio umano, saranno in grado di aiutarti con i problemi relativi all’eccessiva formazione di cerume o alla perdita parziale dell’udito.

fonte centroeufon.it

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: