Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

DARIO SALTARELLI TORNA A CORTE

Posted by on Mar 22, 2019

DARIO SALTARELLI TORNA A CORTE

Pasqua si avvicina e l’arte pasticciera napolitana affila le armi per deliziare i palati del Regno e non solo. Dario Saltarelli dopo averci regalato a Natale un Panettone che il mondo ci invidia e che vince premi di livello internazionale ormai da anni, per questa Pasqua ritorna alla Corte del Re presentando la colomba Pasquale che è pronta ad emozionarci ancora.

Di seguito foto scattate da Enzo de Maio al complesso del Padri Passionisti nel Parco della Reggia di Caserta dove Dario ha presentato in anteprima la colomba che vedremo sulle tavole nel 2019

Read More

Aldo Vucai e Dario Saltarelli a braccetto alla corte del Re

Posted by on Nov 16, 2018

Aldo Vucai e Dario Saltarelli a braccetto alla corte del Re

Il Regno di Napoli terra di grandi artisti e lavoratori che il mondo ci invidia e due di questi per puro caso, ma forse era scritto, si trovano a braccetto per andare alla corte del Re. Se Aldo Vucai da tempo è alla corte della Casa Reale delle Due Sicilie invece Dario Saltarelli, con il suo “Panettone”, è arrivato a Corte da poche ore. Il Principe Carlo e la Principessa Camilla alla Reggia di Caserta, sempre per puro caso, hanno avuto il piacere di assaggiare il suddetto Panettone per l’emozione di Dario e della sua gentile consorte Maria apprezzandone la prelibatezza. Mentre avveniva questo felice incontro l’ Ass. Id. Alta Terra di Lavoro s’è adoperata per far convivere in queste feste natalizie il Panettone “Dario Saltarelli” con i “Pastori” nella bottega di Aldo Vucai a San Gregorio Armeno.

Aldo e Dario hanno in comune certamente un grande talento ma soprattutto sono entrambi due grandi “faticatori” che ci fa capire ancora una volta che se il talento non è supportato da una grande volontà e da una grande laboriosità il talento è fine a se stesso. Di seguito delle foto scattate nella bottega di Aldo e alla Reggia di Caserta con la coppia Reale Carlo e Camilla.  Da segnalare che il Panettone in primo piano è confezionato con i tessuti di San Leucio che come tutta la linea prodotti sono a disposizione per Natale.

 

Read More

Dario Saltarelli il Pasticciere del Re dove va? alla casa del Re

Posted by on Ott 21, 2018

Dario Saltarelli il Pasticciere del Re dove va? alla casa del Re

Andare a visitare la Reggia di Caserta e capire perché il ricordo di 7 secoli e mezzo del Regno è scolpito nella pietra e mai verrà cancellato, andare poi a San Leucio e capire che i Borbone di Napoli stavano troppo avanti, due secoli, per essere compresi ma se  l’occhio e la mente appartengono ad un artista del mondo della Pasticceria come Dario Saltarelli il tutto si tramuta in una idea, in una visione, in un amore in una passione.

Nasce così la linea di Grandi Lievitati denominata “ALbelvedeRE”, le due sillabe in maiuscolo (AL RE) rendono omaggio alla casa Regnante dei Borbone di Napoli, l’ultima che ha lasciato impronte tangibile nel nostro territorio. 

Nel gioco di parole c’è anche un connubio tra Ferdinando IV di Borbone e il Belvedere di San Leucio perché solo un Re ispirato dalla luce divina poteva pensare ad un posto del genere.

La famiglia di Dario Saltarelli ha avuto l’idea di presentare un prodotto corredato da un manufatto (centrino) di San Leucio che adorna la confezione. 

Attraverso la  Storia che dai un’anima ad un prodotto che non serve soltanto per venderlo ma serve anche a creare il rapporto tra un artigiano, un pasticciere, un’impresa, e la comunità conferendo ad entrambi il ruolo di protagonista.

Dario non era molto convinto di poter realizzare un prodotto cosi caratterizzato perché non sa se è all’altezza di poter meritare un patrocinio cosi pesante e rappresentare un pezzo di Storia di una Corona cosi importante ma per fortuna ha deciso di cominciare questa nuova avventura e sfida.

Claudio Saltarelli 

Read More

SESSA A. / RONGOLISE – Premio Terra Laboris 2019, il maestro pasticcere Saltarelli e il professore De Cristofaro si aggiudicano la quarta edizione

Posted by on Mag 28, 2019

SESSA A. / RONGOLISE – Premio Terra Laboris 2019, il maestro pasticcere Saltarelli e il professore De Cristofaro si aggiudicano la quarta edizione

SESSA AURUNCA / RONGOLISE (Matilde Crolla) – L’Associazione Identitaria Alta Terra di Lavoro, presieduta da Claudio Saltarelli, l’Associazione Culturale ‘Ro Centimbero’ e il Comitato Luigi Giura hanno consegnato il premio ‘Terra Laboris 2019’, giunto alla quarta edizione, al Maestro Pasticciere Dario Saltarelli e al Professore Antonio De Cristofaro per la sezione tecnico-scientifico “Luigi Giura”. Dario Saltarelli per la sua ricerca costante delle essenze migliori e nascoste dei prodotti della nostra terra, quella che una volta era la Terra di Lavoro del Regno delle Due Sicilie, ha creato dei lievitati utilizzati nella pasticceria secca e in quella fresca di altissimo livello per qualità e originalità.
Dario pluripremiato in tutta Europa è diventato anche ambasciatore nel mondo della Reggia di Caserta Il Professore Antonio De Cristofaro docente dell’Università degli Studi del Molise per il lungo, brillante lavoro di studio che ha portato all’identificazione dei segnali chimici utilizzati da insetti di interesse agronomico.
Per l’applicazione pratica degli stessi e per la presenza continua e costante sul campo, al fianco di coloro che hanno sete di conoscenza per “non affondare inutilmente l’aratro nel seno di una terra ignota”. I premi sono stati consegnati sabato scorso presso la Chiesa Rupestre Santa Maria in Grotta di Rongolise di Sessa. Presenti all’evento anche i membri l’associazione ‘Ariella’ di Cellole, presieduta da Biagio Palladino. Il sodalizio cellolese ha voluto omaggiare i due vincitori di quest’anno con dei lavori realizzati dal socio, Armando Calenzo (la foto in basso). “Premiare Dario è stato veramente un orgoglio infinito- ha dichiarato a tal proposito Palladino-, a lui che riceve premi e riconoscimenti in tutto il mondo, abbiamo voluto comunicare tutto il nostro affetto e la nostra stima. Abbiamo a lui conferito anche la tessera onoraria della nostra associazione”. Ricordiamo che Dario Saltarelli rappresenta veramente un’eccellenza del territorio. Il maestro pasticcere ha ricevuto due volte le tre stelle oro a Bruxelles, è ambasciatore del panettone campano nel mondo, nel 2019 il suo panettone è stato giudicato il migliore d’Italia.

fonte http://www.macronews.it/?p=11536

Read More
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: