Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

A proposito della Birra “DRUDA”

Posted by on Ott 13, 2017

A proposito della Birra “DRUDA”

Come sostenni in un mio precedente lavoro, nel mondo dell’economia e della finanza le leggi morali non hanno diritto di cittadinanza.

Per cui non ci meravigliamo se i proprietari del prodotto incriminato, ritenendosi (a ragione o a torto) degli “industriali” e, quindi – fedeli alle leggi dell’economia – esentati dall’obbligo  di informare il loro comportamento alle leggi della morale, per il loro tornaconto ,hanno pensato di utilizzare il nome e l’immagine di una donna meritevole di ben altre considerazioni.

La parte brutta della faccenda è rappresentata dal fatto che:

a )per la nostra Michelina sia stato utilizzato uno dei termini più offensivi per una donna,

b )che il termine sia stato coniato e sfruttato commercialmente da persone che non dovrebbero ignorarne il significato. Ma quand’anche si fosse verificata questa circostanza, sarebbe stato sufficiente consultare  un buon dizionario per evitare questo enorme sproposito,

c )che il termine sia stato usato proprio nella patria di Carmine Crocco e che sia passato indenne attraverso la censura di quegli organi istituzionali che dovrebbero garantire un minimo di correttezza e di rispetto, almeno per la memoria dei morti.

Per rimediare al mal fatto proporrei, in primis, che eventuali discendenti della Di Cesare o autorità del suo luogo di nascita intentassero causa per chiedere l’abolizione del marchio e un risarcimento (anche solo simbolico) per danni morali e di immagine.

In ultimo, come da insegnamenti dello stesso Cristo:<< Chi di spada ferisce di spada perisce>>, penalizzerei economicamente i titolari del marchio boicottando il consumo del loro prodotto.

Speriamo almeno che, nella circostanza dell’inaugurazione del Museo del Brigantaggio, agli ospiti si avrà il buon senso di non servire la bevanda incriminata.

… Per rispondere alla domanda del nostro Presidente, mi si perdoni la presunzione, penso di essere molto vicino alla prima delle cinque figure coniate da Sciascia per definire altrettante categorie di uomini.

Castrese L. Schiano

 

druda

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: