Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

ERMINIO DE BIASE SCRIVE A MEDIASET E GERRY SCOTTI

Posted by on Mar 23, 2020

ERMINIO DE BIASE SCRIVE A MEDIASET E GERRY SCOTTI

EGREGIO SCOTTI, FACCIA ATTENZIONE QUANDO APRE LA BOCCA PERCHE’ PARLAR MALE DI UN PROFESSIONISTA CHE IN QUESTI GIORNI STA DANDO L’ANIMA PER CERCARE DI CURARE QUANTE PIU’ PERSONE POSSIBILE, PUO’ PORTAR MALE, “MOLTO MALE” …

GIA’, PERCHE’ NEL MALAUGURATO CASO CHE LEI O QUALCUN ALTRO DI VOI SI SARA’ BECCATO IL CORONA VIRUS, POTREBBE VERIFICARSI CHE SIA LEI STESSO, FOTTUTO DALLA PAURA, AD IMPLORARE DI ESSERE SOTTOPOSTO AL PROTOCOLLO CHE STA SPERIMENTANDO IL DOTTOR ASCIERTO (A PROPOSITO, SI PRONUNCIA CON LA “E” CHIUSA, NON APERTA).

  SI’, QUELLO STESSO PROTOCOLLO CHE LEI HA SARCASTICAMENTE DEFINITO “BRILLANTE IDEA” ANZI, “DA NOBEL…”. LO STESSO “AMBIZIOSO” PROTOCOLLO CHE IL SUO CONCITTADINO (IL “GALLETTO” NEL “SACCO”, A CUI BRUCIA IL CULO PERCHE’ L’IDEA NON E’ STATA SUA) SEMPRE SECONDO IL SUO ILLUMINANTE COMMENTO, AVREBBE “RIDIMENSIONATO” …

    ALLORA SI’ CHE SARA’ DIVERTENTE RIASCOLTARE LA CHIOSA DEL VOSTRO MULTIUSO EMILIO FEDE… MA, QUESTA VOLTA, A LEI DIRETTA.

Erminio de Biase

________________________________

IL GIORNO DOPO AVER SCRITTO QUESTA MAIL, SONO VENUTO A CONOSCENZA DELL’APPELLO DEL DOTTOR ASCIERTO, PUBBLICATO IN PRIMA PAGINA SU UN QUOTIDIANO SPORTIVO DI TORINO, AL SUO BENIAMINO CRISTIANO RONALDO, A CUI HA CHIESTO “AIUTO” …

    CHE IL DOTTOR ASCIERTO CONFESSI DI ESSERE “JUVENTINO DA UNA VITA”, COME LUI STESSO TIENE A PRECISARE, IN QUESTI DRAMMATICI FRANGENTI NON INTERESSA NESSUNO, OGNUNO HA I SUOI GUSTI. FA MALE, PERO’, VEDERE L’IMMAGINE DI UN QUOTATO PROFESSIONISTA, COME LUI SERIAMENTE IMPEGNATO IN UNA BATTAGLIA COMUNE, PER LA VITTORIA DELLA QUALE HA ACCESO TANTE SPERANZE, SBATTUTA IN PRIMA PAGINA, SOLO PER FARE NOTIZIA, COME SCOOP.

    ALLORA VORREI RIVOLGERMI A LUI PER DIRGLI: PROFESSOR ASCIERTO, MI SCUSI, MA CHE AIUTO PUO’ DARE UN CALCIATORE, BRAVO, BRAVISSIMO QUANTO SI VUOLE MA, OLTRETUTTO, MESSOSI AVVEDUTAMENTE A DISTANZA (E A TEMPO DEBITO) DALLA “ZONA ROSSA” DELL’INFEZIONE? È VERO CHE IL CALCIATORE IN QUESTIONE È UN VERO CAMPIONE MA, DA QUI A FARE MIRACOLI, CE NE VUOLE.

    SE PERO’ CERCAVA UN PORTOGHESE CHE FACESSE MIRACOLI, ALLORA, MI SCUSI, HA SBAGLIATO PERSONA: SI SAREBBE DOVUTO RIVOLGERE AD UN CERTO FERNANDO MARTINS DE BULHOES, PIU’ FAMOSO COME SANT’ANTONIO, ATTUALMENTE RESIDENTE A PADOVA.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.