Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

Ignazio Coppola dalla Trinacria per la Nazione Napolitana e per la Sicilia

Posted by on Giu 4, 2017

Ignazio Coppola dalla Trinacria per la Nazione Napolitana e per la Sicilia

Da più di un anno esiste il blog Altaterradilavoro.com che nato per gioco è diventato un punto di riferimento per molti che non soltanto leggono quanto pubblicato ma scrivono articoli, editoriali e li inviano a noi per farli pubblicare. Oltre a pubblicare articoli per cosi dire freschi, pubblichiamo anche articoli vecchi e scritti da altre realtà del web perché lo scopo del blog è soprattutto divulgativo. L’attenzione è rivolta per chi già conosceva gli argomenti, ma li aveva dimenticati, e per chi come me, appartiene alla terza generazione e legge per la prima volta certe informazioni.

Abbiamo pubblicato molti articoli del Sig. Ignazio Coppola, che per nostra colpa non conoscevamo, presi dal sito inuovivespri.it che i nostri lettori hanno trovato molto interessanti, qualche migliaio li hanno letti, cosa che ci fa molto piacere, non abbiamo scopi di lucro ed infatti non abbiamo pubblicità, per  il Sig. Ignazio Coppola, per il suddetto sito e per i nostri tanti lettori che per la prima volta si avvicinano alla Storia Identitaria Revisionista.

A seguito dell’ultimo articolo pubblicato, Garibaldi e Anita? Ma quale grande amore! La vera storia della moglie morta strangolata. Da chi? , ci sono stati dei commenti lasciati alla fine dell’articolo e attraverso una comunicazione privata che ci rimproverano, meglio dire mi rimproverano, che il Sig. Coppola ha scritto un bell’articolo senza citare le fonti e che dovevo fare qualcosa per correttezza letteraria. Immediatamente ho avvisato il Sig. Ignazio Coppola di quanto accaduto e dopo un mese, ne lui e ne io siamo i colpevoli del ritardo , mi ha inviato le sue precisazioni che di seguito riporto con tanto di citazioni e riferimenti.

 

“Inizialmente in un mio primo libro pubblicato, nove anni fa, nel lontano 2008 dal titolo “La Sicilia Tradita- Garibaldi tra apparire ed essere” editore Coppola e poi ancora nella successiva riedizione ampliata nel 2011 dal titolo “Risorgimento e risarcimento la Sicilia tradita – Garibaldi tra apparire ed essere” edizioni CNA. edizione quella del 2008 e nella successiva quella del 2011( che sono state le sole ed uniche fonti del mio articolo pubblicato sui “Nuovi Vespri”), sono trattate ampiamente e con dovizia di particolari le vicende della vita privata di Garibaldi e della misteriosa morte di Anita nel capitolo dal titolo”Garibaldi- Anita e la marchesina Raimondi”.

 

 

Sentito personalmente il Sig. Coppola mi ha detto che non ha mai citato se stesso negli articoli che scrive e che mai lo farà anche se, mi venga permesso di farmi passare una presunzione, consiglio di scrivere “pubblicato già…..” perché il movimento identitario sta vivendo una terza fase dove in tanti scrivono e un esercito di interessati si sta formando sempre più numeroso, e spesso sulle stesse fonti ci lavorano tante persone soprattutto quando di parla dei cosiddetti padri della Patria.

Spero che la spiegazione dei fatti sia sufficientemente esaustiva e visto il numero dei lettori che segue il Sig. Ignazio Coppola, anche attraverso il nostro blog, credo che questo episodio rafforzerà la sua figura umana e professionale dandogli sempre più entusiasmo quando scriverà i suoi futuri libri nell’interesse dei suoi lettori, che spero aumenteranno, del suo editore e di se stesso.

Claudio Saltarelli

 

 

1 Comment

  1. Dopo aver pubblicato più di 40 libri presso editori importanti come Mursia e Solfanelli e avendo ricevuto altri premi importanti, mi permetto di ricordare al signor Coppola che si deve sempre autocitarsi se il testo lo richiede(esempio:Cfr.Marina Alberghini-Céline gatto randagio-Mursia 2009-pg.40 e sgg.) onde evitare spiacevoli equivoci.Per quello che so di Luciano Salera, storico apprezzato dai maggiori editori e che recentemente ha vinto un Premio per la saggistica molto ambito(Premio Firenze 2017) sono certa che non ha bisogno di copiare nessuno perché la sua opera è sempre originale e la sua ricerca accuratissima porta a nuove scoperte.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*