Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

IL CROWDFUNDING RIUSCITO

Posted by on Mar 9, 2016

IL CROWDFUNDING RIUSCITO

fonte identitainsorgenti

Girolamini: dopo un secolo torna la Cena di Emmaus restaurata con le donazioni

Dopo circa un secolo viene restituito al pubblico, restaurato, il dipinto di Massimo Stanzione, La Cena di Emmaus. L’ultima volta fu esposto a palazzo Pitti nel 1922. Poi il silenzio fino a quando non è stata ritrovata nella Quadreria dei Girolamini di Napoli ed è stata restaurata grazie al crowdfunding, promosso da Mariano Russo, di Amici di Capodimonte Onlus: 7 mila euro raccolti da associazioni e cittadini attraverso i social e il tam tam che ne hanno consentito il recupero. La notizia la dà l’ufficio stampa dei Girolamini, annunciando una conferenza stampa per l’11 marzo alle ore 16,30 presso il complesso monumentale. Sperando che sia l’occasione per lanciare anche la battaglia sul rilancio del Monumento dei Girolamini, decadentissimo e preziosissimo, dove non iniziano i lavori nonostante lo sblocco dei fondi Unesco.

Stanzione, campano di Frattamaggiore o Orta di Atella, (1585-1656) è uno dei massimi pittori degli inizi del ‘600: amico di Artemisia Gentileschi lavorò tra Napoli e Roma distinguendosi per i ritratti di donna e per le pale d’altare.

Poco si sa, invece, della genesi del dipinto che riappare nella Pinacoteca dei Girolamini. E’ un dipinto ad olio che riproduce una scena del Vangelo e che era presso la Sagrestia dei Girolamini.

Venerdì 11 marzo saranno presentati presso i Girolamini altri due dipinti restaurati grazie ai privati: l’Adorazione dei Magi di Andrea Sabatini da Salerno e Gesù Bambino dormiente di Cesare Fracanzano. Il primo è stato restaurato, grazie ad una raccolta fondi promossa da Federico Bile, con l’Associazione Young RestArt, da Fiore Romano. Mentre il secondo dipinto con il contributo dell’ Agriturismo Le Tore, restauro realizzato da Virnicchi-De Falco.

Il dipinto di Stanzione è stato restaurato dallo studio Zorzetti-Foglia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: