Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

IL CUOCO DI SALO’

Posted by on Apr 27, 2017

IL CUOCO DI SALO’

Caro Direttore,

riflettendo tra me e me sul 25 aprile, m’è capitato di pensare che l’Italia non potrà mai andare spedita verso un futuro sereno di pace e prosperità fin quando sarà incapace di ripensare criticamente tutta la propria storia, quella medievale come quella risorgimentale o novecentesca. Poiché ho una strana, senz’altro patologica (ma che vuoi farci?), attenzione per gli sconfitti e non avendo la penna né del poeta né dello scrittore di genio, ho deciso di proporre ai lettori del tuo irriverente (ce n’era bisogno) sito il testo di una canzone di Francesco De Gregori, che mi sembra molto significativo e ispirato. Spero che sia gradito.

Ti ringrazio dell’ospitalità.

Fernando Di Mieri

Il cuoco di Salò

“Alla sera vedo donne bellissime Da Venezia arrivare fin qua E salire le scale e frusciare Come mazzi di rose E il profumo rimane nell’aria Quando la porta si chiude Ed allora le immagino nude aspettare. Sono attrici scappate da Roma O cantanti non ancora famose Che si fermano per una notte O per una stagione Al mattino non hanno pudore Quando scendono per colazione Puoi sentirle cantare Se quest’acqua di lago fosse acqua di mare Quanti pesci potrei cucinare stasera Anche un cuoco può essere utile in una bufera Anche in mezzo a un naufragio si deve mangiare Che qui si fa l’Italia e si muore Dalla parte sbagliata In una grande giornata si muore In una bella giornata di sole Dalla parte sbagliata si muore E alla sera da dietro a quei monti Si sentono colpi non troppo lontani C’è chi dice che sono banditi E chi dice Americani Io mi chiedo che faccia faranno A trovarmi in cucina E se vorranno qualcosa per cena Se quest’acqua di lago potesse ascoltare Quante storie potrei raccontare stasera Quindicenni sbranati dalla primavera Scarpe rotte che pure gli tocca di andare Che qui si fa l’Italia e si muore Dalla parte sbagliata In una grande giornata si muore In una bella giornata di sole Dalla parte sbagliata si muore”

 

FRANCESCO DE GREGORI

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: