Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

Il Napoletano, lingua Madre

Posted by on Apr 5, 2017

Il Napoletano, lingua Madre

Caro Claudio,

L’allegato documento, dopo la lettera protocollata e firmata dall’Assessora Clemente già in tuo possesso (che costituisce il primo documento ufficiale in lingua napoletana del XXI secolo su mie indicazioni e traduzione in lingua napoletana), è un ulteriore passo verso la codificazione in iscritto e veicolazione “istituzionale” della lingua napoletana.

Esso è infatti un documento di studio per i frequentanti il corso di lingua e cultura napoletana alla Casa della Cultura e dei Giovani di Pianura, corso che dirigo (e che è in procinto di concludersi il 12 aprile prossimo) che segue i dettami QCER ed è anche patrocinato dal Comune di Napoli (è il primo caso che abbia entrambe le caratteristiche).

Il corso è solo un aspetto del progetto internazionale che come Accademia Napoletana ( Accademmia Napulitana) sto portando avanti in Italia ed internazionalmente a favore delle comunità d’origine napolitana in diaspora.

Reputo imprescindibile per il recupero della nostra identità storica soprattutto per le nuove generazioni, il recupero d’ ‘a lengua nosta,, appunto la napolitana.

In questo senso,soggiacendo al patrocino del Comune di Napoli, il documento in allegato è stato utilizzato come strumento di studio per il corso di lingua e cultura napoletana ed esso  è quindi, un vero e proprio documento a carattere pubblico ( e non privato) redatto in lingua napoletana ma, anche una relazione per le autorità cittadine di Napoli e per tutte le autorità competenti che sul territorio campano abbiano a cuore la promozione del patrimonio linguistico-culturale e dell’immagine di Napoli e della Campania ( infatti è stato trasmesso in versione castellana anche in Spagna, poiché con le rappresentanze culturali valenziane siamo in stretta collaborazione).

Il documento è dedicato alla memoria degli scomparsi Avvocato Renato de Falco (venuto a mancare il 31 marzo 2016) e dell’amico Prof.Carlo Iandolo già membro dell’Accademia Napoletana ai cui studi m’ispiro ( e di cui tra qualche giorno cade il primo anniversario dalla scomparsa, 11 aprile 2016) illustrissimi uomini che hanno speso un’intera vita per la cultura, la lingua e la letteratura napoletane.

Grazie, con amicizia,

Dott.Massimiliano Verde

Presidente Notre Napule ‘a Visionaire

Presidente Accademia Napoletana

 

relazione clemente

 

 

1 Comment

  1. Ti ringrazio molto per questa pubblicazione.
    E’un ulteriore passo verso quella rinascita o re-nàsceta del nostro amato popolo napolitano.
    Con amicizia.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*