Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

“Italum Acetum” poesia in lingua Laborina di Raimondo Rotondi

Posted by on Nov 21, 2019

“Italum Acetum” poesia in lingua Laborina di Raimondo Rotondi

– Mó se talùmme acetùmme rìmme che ròbba è,

tutte le parole ‘ncianfreche le sènte ra té.-

– Sié ritte niènte, vacce a pruvà,

è re quanne la storia sci no se se sà.

Mó te le riche na cica ponta ponta

pe farete capì sule chélle che conta.

‘Ntanne a ste parte, propria iéccucia attorne

se facéva glie munne che sarrìa state ne juorne.

Tanta razza re gènte qua s’è ‘ncuntrata

y è fatta cumme a na ròssa ‘nsalata

y fu na ‘nsalata tanta ròssa y speciale

che reventètte la “civiltà occidentale”.

Spécialménte, sa ròssa ‘nsalata,

tenéva ne mode re fa la parlata

che ra “Latium” fu rìtte latine

y èra ne dialètte re cuntadine.

Cumm’a mó glie dialètte pastore

tenéva ne mode r’ì ritt’a glie core,

la parola che parte y è già arrevata

pruopia cumm’a na scuppettata.

Sa cosa, ralla gènte struìta,

fu chiamata italica acìte,

a mé me sèmpe piacètte

y pe chésse scrive ‘ndialètte.

Ma chi sa mó tu che può èsse capite

tra ‘nsalata, latium, latine y acìte ? –

– A na cosa ce sò quasce arrevate:

l’acìte èra p’accuncià la ‘nsalata. –

Raimondo Rotondi

Traduzione alla lettera.

Italico Aceto

– Adesso questo talùm acetùm dimmi che roba è/ tutte le parole complicate le sento da te. -/ – Hai detto niente, vacci a provare/ è di quando la storia si e no se si sa./ Adesso te lo dico un po’ sommariamente/ per farti capire solo quello che conta./ Allora da queste parti, proprio qui nei dintorni/ si faceva il mondo che sarebbe stato un giorno./ Tanti popoli diversi qui si sono incontrati/ ed hanno fatto come una grossa insalata/ e fu un’insalata tanto grossa e speciale/ che diventò la “civiltà occidentale”./

Specialmente, questa grossa insalata/ aveva un modo di parlare/ che da “Latium” fu chiamato latino/ ed era un dialetto di contadini./ Come adesso il dialetto campagnolo/ aveva un modo d’andare dritto al cuore,/ la parola che parte ed è già arrivata

proprio come una fucilata./ Questa caratteristica, dalle persone istruite/ fu chiamata italico aceto,/ a me è sempre piaciuta/ e per questo scrivo in dialetto./ Ma chissà adesso tu cosa puoi aver capito/ fra insalata, Latium, latino e aceto? -/ – A una cosa ci sono quasi arrivato:/ l’aceto era per condire l’insalata. –

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: