Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

LA SCUOLA TRADANZE INIZIA L’UNDICESIMO ANNO DI ATTIVITA’

Posted by on Set 18, 2017

LA SCUOLA TRADANZE INIZIA L’UNDICESIMO ANNO DI ATTIVITA’

L’Alta Terra di Lavoro per millenni è stata un laboratorio culturale che ha fornito materia prima pregiata per la formazione della civiltà che ancora oggi resiste agli attacchi della globalizzazione.

Certo i tempi son duri per chi vuol resistere al dilagante virus del pensiero unico che molti spacciano per libero pensiero, ma persone di buona volontà ce ne sono e, quasi tutte in silenzio, vanno avanti senza farsi corrompere dal sistema e dalle sirene della finta libertà.

Una di queste è Loredana Terrezza che da tempo è una brillante studiosa della musica popolare e delle danze del Regno di Napoli che insieme a Silvano Boschin, aristocratico musicista romano ma di origini napolitane da parte di madre, ha aperto anni fa in quel di Cassino, già San Germano, una scuola di danze popolari, Scuola “TraDanze”.

La loro conoscenza investe tutte le danze del Regno di Napoli, che oggi abusivamente e opportunisticamente chiamano del centro sud italia, e se Silvano accompagna le lezioni con musica dal vivo utilizzando tutti gli strumenti della tradizione, Loredana ha creato un sistema didattico unico coniugando la sua conoscenza musicale a quelle terapeutiche e posturali.

Quando affermiamo che la Tradizione è innovazione e non nemica dei cambiamenti la scuola TraDanze ne è un fulgido esempio e dopo 11 anni inizia la nuova stagione dei corsi. Nel suo percorso formativo, senza volerlo, la scuola è diventata anche una Accademia infatti alcune sue allieve hanno aperto scuole di danze popolari applicando il metodo di insegnamento della Scuola TraDanze. Tra le sue allieve sicuramente Marilena Norato è una delle più brillanti ballatrici che ha cominciato da una paio di anni ad insegnare danze popolari del Regno con brillanti risultanti per l’orgoglio di Loredana e Silvano. Di seguito la locandina della nuova stagione con i riferimenti.

tra danze

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*