Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

Le Esternazioni del Sindaco di Cassino Carlo Maria D’Alessandro

Posted by on Mag 25, 2017

Le Esternazioni del Sindaco di Cassino Carlo Maria D’Alessandro

Il Sindaco della mia città, Cassino, Carlo Maria D’Alessandro ogni tanto si lascia andare ad esternazioni positiviste sui Campani e sui Napoletani, pur essendo di origini partenopee,  dimenticando che un Sindaco non può fare chiacchiere da Bar dello Sport in libertà ma dovrebbe, al contrario, cercare di mitigare e smussare le tensioni che in questo periodo sono molto forti.

Questa mattina ho ricevuto una serie di telefonate per quello che il Sindaco D’Alessandro ha scritto sul suo profilo FaceBook a seguito dell’avvincente scontro di Basket tra Cassino e Napoli deciso nell’ultima gara a Napoli che ha premiato la squadra partenopea ma con i Cassinati che hanno offerto una prova degna dei massimi onori, come gli stessi avversari hanno ammesso. Risponderò al Sindaco in varie tappe replicando ai punti che non fanno onore alla millenaria storia di Cassino e perché in molte parti d’Italia, non solo a Napoli, fischiano l’inno. Di seguito riporto le frasi incriminate, il commento del Napoli Basket alla fine della partita e del comunicato che risponde a D’Alessandro.

 

“Quello che vedete è il palazzo dello sport di Napoli. Ho seguito con altri 38 tifosi tra cui mio figlio la Virtus Cassino. Purtroppo abbiamo perso, comunque non abbiamo risposto ad alcuna provocazione ed ognuno di noi ha pagato i 40€ del biglietto come richiesto dalla inquietante dirigenza partenopea. Come accade ogni volta sia in questo palazzetto che quando vanno fuori casa l’inno di Mameli è stato fischiato da tutto il pubblico napoletano, indistintamente. Sono convinto che mio padre, napoletano verace di Ponticelli, da lassù si sia vergognato della sua gente.”

fonte

pagina facebook di

Carlo Maria D’Alessandro

 

“La Generazione Vincente Cuore Napoli Basket vince Gara 5 contro Cassino e vola in finale. Prima di parlare del match però vogliamo fare i complimenti alla Virtus Cassino, perché in queste 5 gare abbiamo visto delle sfide bellissime. L’abbraccio finale tra tutti i giocatori è il giusto epilogo di questa serie, quindi brave entrambe le squadre per questo bel gesto. Passiamo ora al match: Una partita perfetta quella degli uomini di Coach Ponticiello, che hanno condotto nel punteggio dal primo all’ultimo minuto. I Cestisti dal Cuore Azzurro trovano subito punti da Visnjic e Nikolic, che raggiungono subito la doppia cifra. Cassino invece si affida al solito Petrucci e ad un ottimo Del Testa. Gli ospiti segnano molto nel primo quarto, ma i partenopei non sono da meno e chiudono avanti nel primo parziale. Dal secondo quarto in poi invece lo show è tutto di marca Generazione Vincente Cuore Napoli Basket, che raggiunge subito la doppia cifra di vantaggio. Nel terzo quarto si riprende da dove si era lasciato, prima Visnjic e poi Barsanti, che on 4 triple di fila, fa infiammare il PalaBarbuto. Parziale di 7-0 all’inizio del quarto finale per gli azzurri che chiudono subito la pratica. Marsili prova a riavvicinare i suoi, ma Napoli risponde subito e vola sul +25 grazie al libero di Murolo. La partita e la serie finisce così, con il punteggio di 90-69 in favore della Generazione Vincente Cuore Napoli Basket. Quattro uomini in doppia cifra per la squadra del Presidente Ruggiero: Visnjic (23), Barsanti (21), Nikolic (16), Maggio (13). Parliamo ora del pubblico, più di 3000 persone sono venute a sostenere i propri beniamini per questo match, che altro dire se non: “GRAZIE!” Ora testa alla finale contro gli amici di Palestrina, in una serie che sarà di sicuro ricca di grandi emozioni.”

fonte

sito Napoli Basket

 

comunicato-basket-napoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: