Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

Onore a Michelina Di Cesare, Brigantessa Insorgente

Posted by on Gen 22, 2017

Onore a Michelina Di Cesare, Brigantessa Insorgente

 

Ha dovuto attendere 145 anni prima di vedersi dedicare un monumento. Il 3 agosto 2013, l’associazione culturale e di tutela delle tradizioni popolari Fontevecchia, inaugurava la prima e unica scultura in sua memoria, fatta realizzare su pietra della Majella dal maestro Cascella.

Ubicata nel largo di Case Troiano, borgo seicentesco del comune di Spoltore, alle porte di Pescara, in Abruzzo. Un atto dovuto e un giusto riconoscimento per un’eroina che ha pagato con la vita la fedeltá ai propri ideali. Una cerimonia sobria alla quale hanno preso parte i sindaci di Spoltore, Pescara, il Presidente della Provincia di Pescara, il vicepresidente del Consiglio regionale d’Abruzzo e tanti altri amministratori che condividono la passione per la storia egli accadimenti delle vicende pre e post unitarie. Un lavoro fortemente voluto dagli associati di Fontevecchia, interamente autofinanziato, senza sottoscrizioni di sorta o questue varie: segno che quando si vuole qualcosa bisogna mettere cuore, volontá e portafogli. Ed é sempre l’omonima associazione che da sette anni dedica un vero e proprio festival alla brigantessa per eccellenza: “Notti della Brigante – dedicato a Michelina Di Cesare” che si svolge sempre nel primo fine settimana di agosto (venerdi, sabato e domenica), quest’anno dal 4 al 6 agosto prossimi ricco di appuntamenti con presentazione di libri, teatro, musica, mostre, proiezioni, dibattiti. Una manifestazione che vede la partecipazione di associazioni e ospiti che arrivano da tutta la penisola, gruppi identitari da Campania, Calabria, Molisa, Puglia, Basisilica, Marche, Veneto, Romagna, Toscana, Lazio. Tutti portatori di una propria identitá, forte, che non vogliono vada persa o, peggio ancora, cancellata. Una manifestazione dove sono passati Pino Aprile, Gigi Di Fiore, Marco Patricelli, ovvero tre tra i principali saggisti di storia moderna e contemporanea. Con loro autori interessanti e importanti come Ettore Beggiato con Il plebiscito truffa del 1866 del Veneto, Pino Ippolito Armino con Il brigantaggio politico delle Due Sicilie e tanti altri. Tre giorni dedicati a Michelina Di Cesare con una delegazione che ogni anno arriva da Mignano Montelungo, paese d’origine della nostra beniamima, con la quale s’è instaurato un vero e proprio gemellaggio cosí come con i reparti d’arme provenienti dalla Basilicata legati da profonda e radicata amicizia. E per completare il lavoro, i residenti del Borgo Troiano, hanno intitolato il largo, dove si trova il monumento alle brigantessa, proprio a Michelina Di Cesare. Insomma, tutto ricorda e parla di lei, tanto che il monumento è diventato una vera e propria meta di pellegrinaggio di appassionati che, in ogni periodo dell’anno, vengono a visitarlo, lasciano fiori e scattano foto ricordo con la presenza dell’immancabile bandiera del Regno delle Due Sicilie.

 

Luciano Troiano

Michelina

1 Comment

  1. Eroi.Eroine di una guerra Civile omessa dai testi scolastici per odiosa censura savoia. Risorgimento economico di piemonte con rapina “a mano armata” delle ricchezze delle Due.Sicilie.
    Tutto ben illustrato e documentato nel nio Libro Regnum Siciliae, numero ISBN.97.888.5911.5663 264pag. €.14

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: