Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

1799 A CONCA DELLA CAMPANIA, I VIDEO DEGLI INTERVENTI

Posted by on Gen 10, 2020

1799 A CONCA DELLA CAMPANIA, I VIDEO DEGLI INTERVENTI

Domenica 5 gennaio 2020 a Conca della Campania la cultura s’è messa l’abito da sera per andare alla cerimonia della Storia, quella con la S maiuscola, e se questo è accaduto e grazie all’amministrazione Comunale attraverso il Sindaco David Lucio Simone e alla Proloco presieduta dalla Sig.ra Claudia Lepore.

S’è parlato dei fatti drammatici del 1799 che sono accaduti nel Regno di Napoli e in Terra di Lavoro grazie all’ Ass. Id. Alta Terra di Lavoro che anche a Conca della Campania ha fatto conoscere una storia che, anche se la storiografia istituzionale da tempo cerca di ignorare o minimizzare, è di portata universale certificato anche dall’attenzione che il pubblico presente ha prestato dall’inizio alla fine valorizzando al massimo il proprio stato di ignoranza, che Socrate esaltava come virtù, verso quei fatti storici.

Il mattatore della serata è stato certamente lo Storico Laborino Fernando Riccardi che dopo i saluti del Sindaco Simone, della Sig.ra Lepore e dell’introduzione dello scrivente ha narrato gli eventi del 1799 accaduti nel Regno di Napoli e in Terra di Lavoro con la solita capacità espositiva permettendo a tutti di venire a conoscenza di fatti di portata storica di primaria importanza.

Altro protagonista della serata è stato Raimondo Rotondi che ha recitato tre monologhi in lingua Laborina, lingua in uso in terra di lavoro, che hanno visto come protagonisti Briganti Insorgenti di quel periodo.

Una nota di merito va fatta alla Sig.ra Angela Sasso che ha dato un contributo importante all’organizzazione, unica nota stonata è stata la mancanza di un pubblico più numeroso, il forte freddo ha certamente avuto le sue colpe, che poteva migliorare una cornice già importante ma come si dice…… “gli assenti hanno sempre torto”.

Di seguito tutti i video degli interventi.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.