Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

Carafa, duchi d’Andria, conti di Ruvo (sec. XVI-); Napoli

Posted by on Ago 25, 2021

Carafa, duchi d’Andria, conti di Ruvo (sec. XVI-); Napoli

Le origini della famiglia Carafa, secondo alcuni, risalgono ai Caracciolo soprannominati “Carafa”, e in particolare a tale Gregorio Caracciolo, patrizio napoletano del Seggio di Nido, i cui discendenti si chiamarono Caracciolo Carafa e poi solo Carafa, a partire da Tommaso detto “Carafa” o “Caracciolo” e vissuto nel XIII secolo. Berardo Candida Gonzaga, non condividendo tale opinione, osserva nella sua opera dedicata alle famiglie nobili dell’Italia Meridionale, come i Caracciolo avessero la frequente usanza di aggiungere al proprio, i cognomi delle famiglie con le quali contraevano parentela.

Read More

ALESSANDRIA DEL CARRETTO PULCINELLA COME RE ED IMPERATORI

Posted by on Mar 10, 2020

ALESSANDRIA DEL CARRETTO PULCINELLA COME RE ED IMPERATORI

Il Comitato Pro Pulcinella, come noto, ha intrapreso l’avventura di far diventare la celebre maschera Napoletana Patrimonio Immateriale dall’Unesco raccogliendo in poco più di due anni più di 1500 adesioni e tra queste c’è anche l’associazione Le Polecenelle di Alessandria del Carretto un paesino in provincia di Cosenza immerso nel parco del Pollino.

Read More

Carnevale di Alessandria del Carretto 2020: i pulcinella belli e le maschere tradizionali

Posted by on Gen 29, 2020

Carnevale di Alessandria del Carretto 2020: i pulcinella belli e le maschere tradizionali

La sfilata delle maschere del Carnevale di Alessandria del Carretto, in provincia di Cosenza, è una delle antiche tradizioni della Calabria che, come è successo per altre usanze, si stava lentamente perdendo con il passare del tempo; dopo alcuni anni in cui i pulcinella belli non hanno animato più le strade del paese, la festa è stata recuperata e rimodernata dai giovani del luogo, trasformandola in una grande attrazione turistica e rianimando questo un piccolo centro grazie al recupero di pezzo di storia del folklore.

Read More

IL CONVEGNO DI ANDRIA SUL 1799 E SULLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI PETROMASI

Posted by on Mar 17, 2019

IL CONVEGNO DI ANDRIA SUL 1799 E SULLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI PETROMASI

Mentre catalogavo i video, che di seguito riportiamo,  e cercavo di inquadrare le date mi sono reso conto che oggi è il 17 di marzo, che grazie a Giorgio Napolitano, è diventato giorno di festa nazionale perché nel 1861 si riunì il parlamento piemontese per l’ottava legislatura che proclamò il regno d’italia con Vittorio Emanule II re d’italia. Ma la cosa che veramente mi ha sorpreso e che è avvenuto nella indifferenza generale, non ne ha parlato nessuno e tanto meno i media che hanno preferito parlare di altro come accade per il 2 di giugno, festa della repubblica, e per il 4 novembre. Questa è un’altra risposta ai giacobini napoletani che si sbattono a difesa di cialdini e degli altri carnefici del Regno delle Due Sicilie e che se non fossero salariati dallo stato italiano andrebbero a rinforzare l’esercito dei braccianti agricoli che ancora lavorano nelle nostre terre. Ma vi sembra normale che una nazione dichiara 3 feste nazionali e nessuno le ricorda? Non c’è da aggiungere nessun altro commento.

Ma torniamo all’argomento oggetto di questo articolo, il 19 ottobre 2018 in quel di Andria abbiamo tenuto un importante convegno sul 1799 presentando il testo di Petromasi sull’epopea dell’esercito della Santafede guidata da Card. Ruffo con i relatori che sono stati di alto livello e hanno conferito di fronte ad un pubblico folto, attento e competente.

Oltre allo storico Laborino Fernando Riccardi abbiamo apprezzato gli interventi di Giuseppe Pirro, del Notaio Sabino Zinni, della Sig.ra Liliana Isabella Surabhi Stea in un convegno voluto grazie alla volontà e all’impegno di Pasquale Cacucci e dall’editore Vincenzo D’Avanzo che ha dimostrato grandissima sensibilità e spirito di accoglienza. Un ringraziamento va anche alla Sig.ra Teresa Gaudioso e a Antonio Iennarelli che hanno messo a disposizione la loro buona volontà affinchè riuscisse il convegno.

Abbiamo deciso di pubblicare i video del suddetto convegno all’inizio della settima che ci porta verso la data del 23 marzo che ci ricorda i drammatici fatti del 1799 quando le truppe giacobine del conte di ruvo e duca di Andria ettore carafa mise a ferro e fuoco la città Andria lasciando dietro di se una scia di morte e sangue.

Di seguito i video del convegno

Read More

E Federico II risparmiò Andria

Posted by on Ott 24, 2018

E Federico II risparmiò Andria

I nobili mandarono incontro all’imperatore un bambino con le chiavi della città e Federico II risparmiò Andria dalla distruzione: è la bella favola che accompagna la memoria collettiva degli andriesi, costretti a spiegare al turista di passaggio cosa significhi la scritta “Andria Fidelis” che campeggia sulla Porta di Sant’Andrea.

Read More