Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

“FANCIULLI” TRATTA DEI BAMBINI NEL REGNO D’ITALIA E IN TERRA DI LAVORO

Posted by on Ott 18, 2021

“FANCIULLI” TRATTA DEI BAMBINI NEL REGNO D’ITALIA E IN TERRA DI LAVORO

Senza scomodare Milan Kundera credo che mai nella storia dell’uomo ci sia stata una cancellazione di una Nazione con 8 secoli di vita, quella napolitana, avvenuta con tale disinvoltura e spudoratezza e conseguente trasformazione antropologica come quella subito da un popolo che da napolitano s’è trovato da un giorno all’altro ad essere meridionale di una subnazione.

Read More

Quando ‘L’Osservatore Romano’ raccontò che nel Sud i piemontesi fucilavano pure i fanciulli!

Posted by on Gen 8, 2021

Quando ‘L’Osservatore Romano’ raccontò che nel Sud i piemontesi fucilavano pure i fanciulli!

I piemontesi, subito dopo la ‘presunta’ unificazione italiana, avevano il fucile facile. E fucilavano anche i bambini. Come hanno fatto in Sicilia, a Castellammare del Golfo, nei primi giorni di Gennaio del 1862. Ma lo hanno fatto anche in altre parti del Sud, come testimonia un articolo e ‘L’Osservatore Romano’. Perché non bisogna dimenticare 

Read More

La storia dei ‘piccoli disgraziati sanniti’ e i Fanciulli delle Mainarde

Posted by on Mag 16, 2020

La storia dei ‘piccoli disgraziati sanniti’ e i Fanciulli delle Mainarde

Ovvero quando i bambini molisani, e non solo, erano “venduti” per miseria ed erano la vergogna d’Italia.

Quella che vado a raccontare è una storia sconosciuta ai più. È, senza dubbio, la pagina più drammatica dell’emigrazione molisana e laborina. Vide per protagonisti tantissimi bambini provenienti dal Circondario di Isernia, specificatamente dalla valle del Volturno e da San Polo Matese, territori accomunati dalla tradizione della zampogna. L’ho ricostruita sulla base di documenti conservati negli archivi che ci raccontano della “vendita” , da parte dei genitori, dei propri figli a quelli che venivano definiti “padroni”.

Read More

Saggio storico sulla rivoluzione di Napoli del 1799 di Vincenzo Cuoco (seconda edizione) XIX

Posted by on Ott 20, 2021

Saggio storico sulla rivoluzione di Napoli del 1799 di Vincenzo Cuoco (seconda edizione) XIX

Quante erano le idee della nazione?

Il male, che producono le idee troppo astratte di libertà, è quello di toglierla mentre la vogliono stabilire. La libertà è un bene, perché produce molti altri beni, quali sono la sicurezza, l’agiata sussistenza, la popolazione, la moderazione dei tributi, l’accrescimento dell’industria e tanti altri beni sensibili; ed il popolo, perché ama tali beni, viene poi ad amare la libertà. Un uomo, il quale, senza procurare ad un popolo tali vantaggi, venisse a comandargli di amare la libertà, rassomiglierebbe l’Alcibiade di Marmontel, il quale voleva esser amato «per se stesso».

Read More

La visione integrale dello spettacolo“Voci, Suoni e Canti di Briganti in Terra di Lavoro” presentato a Ceprano il 20 agosto 2021

Posted by on Ott 13, 2021

La visione integrale dello spettacolo“Voci, Suoni e Canti di Briganti in Terra di Lavoro” presentato a Ceprano il 20 agosto 2021

L’ Ass. Id. Alta Terra di Lavoro ha rappresentato, per volontà del Comune di Ceprano, presso il Teatro Torre Medievale il giorno 20 agosto alle ore 21:00 l’ inedito spettacolo teatrale , “Voci, Suoni e Canti di Briganti in Terra di Lavoro” che manderemo in onda integralmente giovedi 14 ottobre alle ore 21 sul canale youtube dell’Associazione e che è evidenziato dal link di seguito. Viene narrata la storia iniziando dal 1799 per terminare alla prima Guerra Mondiale attraverso il Teatro e Vi invitiamo a vederlo tutto di un fiato per non perderne l’essenza, alla fine capirete perché. Ringraziamo l’Ass. Sig.ra Anna Letizia Celani che ha voluto fermamente lo spettacolo nella sua Ceprano

Scaletta spettacolo Brigantaggio 2021  

Apertura introduttivo con Zampogna

“Terra di Lavoro” Cinzia Zomparelli

Nebbia alla valle musicale

Monologo “Fra Diavolo” di Raimondo Rotondi  anticipato da breve intervento di Elena Sorgente su Donna Eleonora Pimentel Fonseca

Caprareccia con zampogna

Monologo” Berardo Tancredi e Filippo Mattei”  recitato da Raimondo Rotondi

So stato a lavora montesicuro

L’Infinito di Leopardi recitato in napoletano (1830 Napoli) recitato da Massimo Felice Abbate

Serenata coreno ausonio

Breve ricordo di Cinzia Zomparelli su Ferdinando II di Borbone morto 23 maggio 1859 in coppia con Elena Sorgente che cita le due righe di Giacinto de Sivo

Monologo “Rosa Antonucci” recitato da Loredana Terrezza dell’Ass. Id. Alta Terra di Lavoro

Ballarella di santa Francesca, zampogna

Monologo “Cosimo Giordano” e “Ferdinando II” recitato da Raimondo Rotondi dell’Ass. Id. Alta Terra di Lavoro post 1860

Ballarella del Matese

Monologo “Mimmo Fuoco”  

Stesa e Saltarello con zampogna

Monologo “Civitina”  sullo tentativo di stupro che accadevano in alta terra di lavoro e in molise

Canzone arrabbiata

Monologo “Michelina Di Cesare” recitato da Elena Sorgente dell’Ass. Id. Alta Terra di Lavoro

Intro ninna nanna solo voce narrante

Monologo della tratta dei fanciulli “Marietta” accaduta dal 1865 al 1905 in tutta l’alta terra di lavoro (roccasecca, arpino, sora, san biagio saracinisco ecc ecc) e molise

Novena di Sant’Anna

Breve monologo di Cinzia sull’articolo di Matilde Serao per Francesco II 1890

Brigante musolino

Monologo di Raimondo su un reduce della prima guerra mondiale che alla vigilia della seconda guerra parla della sua prigionia in austria

Breve santa Lucia lontana per passare a tammurriata nera

Read More