Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

Michelangelo Florio Crollalanza, in arte William Shakespeare

Posted by on Feb 24, 2017

Michelangelo Florio Crollalanza, in arte William Shakespeare

La probabile origine messinese di William Shakespeare, nato nell’aprile del 1564 e spentosi 52 anni dopo, il 23 aprile 1616, nasce da varie considerazioni che hanno come denominatore comune la città dello Stretto, sia nella produzione letteraria del grande drammaturgo che nelle vicende della sua vita. Lo ricorda Nino Principiato su “Messina ieri e oggi”, facendo notare che la commedia “Molto rumore per nulla” (“Much ado about nothing”), scritta da “Shakespeare” tra il 1598 e il 1599, è interamente ambientata a Messina e con personaggi tutti messinesi.

Read More

William Shakespeare o Florio Crollalanza? Era inglese o messinese?

Posted by on Mag 31, 2016

William Shakespeare o Florio Crollalanza? Era inglese o messinese?

qualche tempo fa un mio carissimo amico, jery, mi dice, piazzato una polpetta in un discorso sul teatro, che Shakespeare era siciliano adottato dagli inglesi. Dopo lo stupore e lo scherno comincio a fare delle verifiche per vedere se c’era qualcosa di vero ed in effetti non tutto quadra e come al solito, al mio pittore laborino, bisogna sempre prestargli attenzione. Escono libri sul fatto che era un agente segreto misteri sulla sua provenienza e sulla sua morte ma quello che più mi salta all’occhio e che vedere il suo teatro e come vedere il teatro greco con infarinature della magna grecia, ricordo che il teatro drammatico nasce in grecia mentre quello satirico nasce nella magna-grecia con la punta di diamante delle liburine atellane, e dopo di lui cose simili non sono state prodotte in inghilterra. Di seguito un interessante articolo,

Read More

CERVANTES TIRATO PER LA GIACCHETTA DA TUTTI

Posted by on Ago 17, 2016

CERVANTES TIRATO PER LA GIACCHETTA DA TUTTI

Cervantes lo tirano per la giacchetta da tutte le parti, la stessa cosa accade con Federico II, chi lo definisce moderno, chi tradizionale, chi genio, chi normale insomma un personaggio che fa parlare molto di se. Personalmente nel Don Chisciotte ho notato due cose la prima il suo grande amore per napoli e il suo disgusto per milano la seconda invece parlava del passato non per deriderlo ma per rimpiangerlo perché si rese conto che la neonata borghesia rampante che si sarebbe appropriata della modernità ci avrebbe portato ai tempi di oggi. di seguito un articolo che merita attenzione a prescindere da come la pensiate.

Read More

LA NOTTE DELLA TAMMORRA 2019 DI CARLO FAIELLO HA CHIUSO IL SIPARIO

Posted by on Ott 8, 2019

LA NOTTE DELLA TAMMORRA 2019 DI CARLO FAIELLO HA CHIUSO IL SIPARIO

La Notte della Tammorra 2019 organizzata dal Canto di Virgilio con la direzione artistica di Carlo Faiello che si è tenuta alla rotonda Diaz di Napoli la sera di ferragosto anche quest’anno ci ha regalato importanti novità e grosse emozioni.

Per fortuna non sono mancate le inestinguibili polemiche che alla fine hanno solo certificato la riuscita dell’evento e guai se non ci fossero perché un evento senza polemiche vuol dire che è stato un flop.

Read More