Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

ALBERT PIKE E LE TRE GUERRE MONDIALI

Posted by on Mar 2, 2022

ALBERT PIKE E LE TRE GUERRE MONDIALI

Albert Pike è probabilmente una delle figure massoniche più colorate del 19°  secolo e una delle più controverse. Dal suo primo utilizzo di Lucifero il portatore di luce in  “Morals and Dogmas”  all’essere falsamente accusato di aver formato il KKK dopo la guerra civile americana, ha portato i teorici della cospirazione sull’orlo dell’euforia.



Nato a Boston nel 1809 successivamente si trasferì in Arkansas dove si arruolò nell’esercito degli Stati Uniti. Ha servito come capitano e ha combattuto nella guerra messicano-americana.

Politicamente attivo, ha votato contro la secessione e ha voluto assumere una visione più compromettente. Tuttavia, quando furono sparati i primi colpi, si unì all’esercito degli Stati Confederati e divenne rapidamente un generale di brigata. Alla conclusione della guerra civile americana, fu imprigionato e successivamente rilasciato quando Andrew Johnson divenne presidente. Johnson era anche un massone.

Durante la sua vita, fu un appassionato massone e uno scrittore prolifico. Pike divenne il Gran Sovrano Comandante della Giurisdizione Meridionale del Rito Scozzese nel 1869 e prestò servizio fino al momento della sua morte. È accreditato per aver diffuso la Massoneria di rito scozzese in tutto il Nord America.

Albert Pike morì a Washington DC nel 1891. Pike è l’unico confederato ad avere una statua nella capitale fino ad oggi.

Una delle teorie più controverse su Albert Pike riguarda una lettera che avrebbe scritto a Giuseppe Mazzini il 15 agosto 1871. La lettera era conservata nella Biblioteca del British Museum secondo William Guy Carr, un ex agente dei servizi segreti britannici. Carr scrisse un libro nel 1925 basato su un altro libro del cardinale Caro y Rodriguez di Santiago del Cile, intitolato  “Il mistero della massoneria svelato” , scritto anch’esso nel 1925.

Caro cita falsamente la lettera di Pike nel suo libro e in seguito Carr afferma di non aver mai visto la lettera e di aver ottenuto le informazioni da Caro. Ad oggi, non esiste alcuna prova conclusiva per dimostrare che questa lettera sia mai stata scritta. Tuttavia, la lettera è ampiamente citata ed è l’argomento di molte discussioni.

Secondo Carr e Caro, la lettera era la descrizione di una visione avuta da Pike. Di seguito sono riportati estratti della lettera tratti dal libro di Caro, che mostrano come le Tre Guerre Mondiali siano state pianificate per molte generazioni. Questo testo è stato presumibilmente scritto nel 1871.

“La  prima guerra mondiale  deve essere realizzata per permettere agli Illuminati di rovesciare il potere degli zar in Russia e di fare di quel paese una fortezza del comunismo ateo. Le divergenze causate dagli “agentur” (agenti) degli Illuminati tra l’impero britannico e quello germanico saranno utilizzate per fomentare questa guerra. Alla fine della guerra, il comunismo sarà costruito e utilizzato per distruggere gli altri governi e per indebolire le religioni».

Gli studiosi di storia riconosceranno che le alleanze politiche dell’Inghilterra da una parte e della Germania dall’altra, forgiate tra il 1871 e il 1898 da Otto von Bismarck, furono determinanti nel provocare la prima guerra mondiale.

“La  seconda guerra mondiale  deve essere fomentata sfruttando le differenze tra fascisti e sionisti politici. Questa guerra deve essere realizzata in modo che il nazismo sia distrutto e che il sionismo politico sia abbastanza forte da istituire uno stato sovrano di Israele in Palestina. Durante la seconda guerra mondiale, il comunismo internazionale deve diventare abbastanza forte per bilanciare la cristianità, che sarebbe poi trattenuta e tenuta a freno fino al momento in cui ne avremo bisogno per il cataclisma sociale finale”.

Dopo questa seconda guerra mondiale, il comunismo divenne abbastanza forte da iniziare a prendere il controllo dei governi più deboli. Nel 1945, alla Conferenza di Potsdam tra Truman, Churchill e Stalin, gran parte dell’Europa fu semplicemente ceduta alla Russia e, dall’altra parte del mondo, le conseguenze della guerra con il Giappone contribuì a spazzare via la marea del comunismo in Cina.

“La  terza guerra mondiale deve essere fomentata sfruttando le differenze provocate dall’“agentur” degli “Illuminati” tra i sionisti politici e i leader del mondo islamico. La guerra deve essere condotta in modo tale che l’Islam (il mondo arabo musulmano) e il sionismo politico (lo Stato di Israele) si distruggano a vicenda. Intanto le altre nazioni, ancora una volta divise su questo tema, saranno costrette a lottare fino al completo esaurimento fisico, morale, spirituale ed economico… scateneremo i nichilisti e gli atei e provocheremo un formidabile cataclisma sociale che in tutto il suo orrore mostrerà chiaramente alle nazioni l’effetto dell’ateismo assoluto, origine della ferocia e del più sanguinoso tumulto. Poi ovunque, i cittadini, obbligati a difendersi dalla minoranza mondiale dei rivoluzionari, sterminerà quei distruttori della civiltà, e la moltitudine, disillusa dal cristianesimo, i cui spiriti deistici saranno da quel momento senza bussola né direzione, ansiosi di un ideale, ma senza sapere dove rendere la propria adorazione, riceveranno la vera luce attraverso l’universale manifestazione della pura dottrina di Lucifero, portata finalmente alla luce del pubblico. Questa manifestazione risulterà dal movimento reazionario generale che seguirà alla distruzione del cristianesimo e dell’ateismo, conquistati e sterminati insieme».

Ci sono molte incongruenze nella descrizione di questa lettera. L’uso della parola Illuminati è altamente sospetto. Gli Illuminati o Illuminati bavaresi, come è anche noto, furono il frutto di Adam Weishaupt, lui stesso un massone. Si formarono nel 1776 prendendo molti dei loro precetti dalla Massoneria.

Al suo apice, l’organizzazione contava fino a 2.500 membri ma nel 1790 aveva conflitti con i Rosacroce prussiani. Gli Illuminati hanno creato un sistema di logge molto simile ai massoni. Nel 1800, gli Illuminati furono banditi da molti paesi europei e alla fine chiusero i battenti durante il sentimento antimassonico degli anni ’20 e ’30 dell’Ottocento. Quindi nel 1871, quando si presumeva che fosse apparsa la lettera di Pike, doveva sapere che gli Illuminati non esistevano.
Una nota per il lettore: esistono oggi molte organizzazioni di tipo “Illuminati”, tuttavia non esiste un collegamento diretto con l’organizzazione originaria.

Un’altra incoerenza è l’uso delle parole “sionismo” e nazismo”. L’uso della parola sionismo non ebbe luogo fino a dopo la morte di Pike e nazismo non fu usato fino agli anni ’20. Inoltre, i musulmani erano più spesso indicati come maomettani e l’Islam non era nel volgare comune.

Anche se è chiaro che Albert Pike non è mai stato l’autore di questa lettera, c’è una domanda che gli storici devono porsi. Come potrebbero Carr e Caro vedere nel futuro? Nel 1925, non c’era alcuna indicazione che lo Stato di Israele sarebbe stato formato dopo la seconda guerra mondiale o che ci sarebbe stata anche una seconda guerra mondiale. Come facevano a sapere che il comunismo sarebbe stato un attore importante quando esisteva solo nelle aree agrarie nel 1925? Come facevano a sapere nel 1925 che il nazismo sarebbe poi salito al potere in Germania? E infine, come facevano a sapere che l’Islam sarebbe salito ai livelli attuali?

Davide Donateo

fonte

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.