Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

Battaglia su Bagnoli

Posted by on Mag 24, 2016

Battaglia su Bagnoli

adriana dragoni, che noi conosciamo per la sua competenza in storia dell’arte, ora mi invia un comunicato sul caso bagnoli che bisogna far girare il più possibile, di seguito il comunicato.

 

Presidenza del Consiglio, Commissario Bagnoli-Coroglio, Invitalia, Sindaco di Napoli, Presidente regione Campania, Unione Industriali, Camera di Commercio, Comitato giuridico di difesa ecologica, Assise palazzo Marigliano, Assise Bagnoli, stampa cittadina e nazionale

Siamo ancora in attesa di vedere inverate queste condizioni:

  • 1) rimozione della colmata e contemporanea bonifica dei fondali marini;

 

  • 2) completamento della bonifica dei suoli, già iniziata nel 1996 e mai                  completata, e delle spiagge di Coroglio;

 

  • 3) demolizione dei restanti capannoni dismessi, dei pontili  e dei così detti siti di archeologia industriale (non sono compresi nei Siti Unesco perché  privi di qualsiasi valore storico e artistico e pertanto la loro conservazione è una scelta sbagliata ; meritano di essere  conservate solo le due bellissime candele );

 

  • 4) acquisizione dei suoli FFSS, Caltagirone e loro bonifica;

 

  • 5) costruzione di alloggi attraverso la sopraelevazione di edifici abitativi di proprietà pubblica, esistenti nella zona, per sistemare le famiglie che attualmente abitano nel borgo marinaro , la cui demolizione va confermata ;

 

  • 6) ripristino della funivia Posillipo-viale Kennedy;

 

  • 7) trasferimento al demanio comunale dell’isolotto di Nisida per trasformarlo in grande attrattore turistico di livello mondiale;

 

  • 8) individuazione dei gestori della Porta del Parco, della Clinica delle tartarughe e del Parco dello Sport, prima che vadano definitivamente in rovina;

 

  • 9) rimozione del porto turistico di Manomozza. E siamo in attesa del concorso internazionale di idee per la trasformazione urbana di Bagnoli e il rilancio dei Campi flegrei, ipotizzato da Bruno Zevi nel 1992 e richiesto dall’Ordine degli architetti nel 1994 e dalle associazioni ambientaliste negli anni successivi

 

Gerardo Mazziotti,

autore di “ Bagnoli, cronaca di un fallimento annunciato”,novembre 2003, “Bagnolineide, odissea di una trasformazione urbana”, aprile 2009, “ Diario napoletano- da Bassolino a De Magistris”, gennaio 2012.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: