Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

CAPPELLA CON L’ULTIMO QUADRO DEL SOLEMENA A BARRA

Posted by on Dic 4, 2020

CAPPELLA CON L’ULTIMO QUADRO DEL SOLEMENA A BARRA

LA PERIFERIA DI NAPOLI, NON SEMPRE E SOLO PALAZZINARI. A BARRA, UNA CAPPELLA CON L’ULTIMO QUADRO DEL SOLEMENA, SEPOLTO NELLA “TERRA SANTA” DELLA CHIESA DI SANTA MARIA DELLA SANITÀ

il celebre pittore e architetto Francesco Solimena, noto come l’Abate Ciccio, nacque a Canale di Serino (Irpinia) nel 1657 e morì nel 1747 a Barra, dove dipinse la sua ultima opera all’età di 90 anni, pochi mesi orima della sua morte. Il quadro fu commissionato dai principi Pignatelli di Monteleone per la loro cappella gentilizia ( tutt’oggi in ottime condizioni), che è annessa alla meravigliosa villa vesuviana di questa famiglia,la quale purtroppo versa in uno stato di abbandono e degrado.
Il Solimena per Barra è una pietra miliare ed il quartiere – dove si ergeva la sua dimora distrutta da una bomba durante la seconda guerra mondiale – conserva nella toponomastica (via Pini di Solimena) il suo nome. Nella sua bottega si formarono decine di allievi, tra i quali si ricordano nomi illustri quali : Francesco De Mura, Giuseppe Bonito, Gaspare Traversi, Sebastiano Conca, Ferdinando Sanfelice, Domenico Antonio Vaccaro, Giovan Battista Nauclerio, Mario Gioffredo, Nicola Maria Rossi, Lorenzo De Caro, Domenico Mondo, Andrea dell’Asta, Jacopo Cestaro, Leonardo Antonio Olivieri, Evangelista Schiano, Bernardino Fera, Michele Foschini, Paolo Gamba, Michele Ricciardi, Tommaso Martini, Alessio D’Elia, Paolo De Majo, Alfonso Di Spigna, il nipote Orazio Solimena e l’amico Giambattista Vela.
Le sue spoglie sono visitabili fino al 30 novembre presso la chiesa di Santa Maria della Sanità a Barra.

fonte

https://www.facebook.com/groups/800246590722929/permalink/953490108731909/

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.