Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

Castelforte è la Città che ha dato i natali al termine “pizza”

Posted by on Apr 21, 2021

Castelforte è la Città che ha dato i natali al termine “pizza”

A sancirlo è stato il Consiglio Comunale. La massima assise cittadina ha preso atto della relazione storica firmata dal professore Fernando Riccardi, segnalato dall’Ass.Id. Alta Terra di Lavoro, il quale, dopo aver esaminato un estratto del Codex Diplomaticus Caijetanus al n. XCVI  ha affermato che “grazie all’atto di locazione di un mulino sul fiume Garigliano, nel territorio del Comune di Castelforte, risalente al 997 ed inserito diligentemente del Codex Diplomaticus Cajetanus, apprendiamo che già alla fine del X secolo si inizia a parlare della “pizza”. E ciò non accade a Napoli, come in molti potrebbero pensare, bensì nei pressi di Gaeta e, più precisamente, a Castelforte, senza nulla voler togliere, ovviamente, alla capitale del meridione, che quella prelibatezza l’ha perfezionata e diffusa in tutto il mondo. D’altro canto è bene far notare che le prime origini del “Castrum Forte” (da cui poi Castelforte), si fanno risalire a cavallo tra la fine del X e gli inizi dell’XI secolo. E quel “castrum”, ossia quel fortilizio, del quale ancora oggi si notano i resti, era stato edificato sulle prime propaggini dei monti Aurunci proprio per tenere sotto controllo il fiume Garigliano che a quel tempo era perfettamente navigabile. Proprio in quel particolare contesto, poco prima del fatidico anno mille, troviamo, per la prima volta nella storia, la parola “pizza”. Qualcuno si diverte ad andare ancora più a ritroso nel tempo, risalendo agli antichi egizi oppure al periodo romano, facendo comparazione con alcuni tipi di focacce lievitate e quant’altro. E’ indubbio, però, che la parola “pizza” la troviamo per la prima volta in quell’atto del 997 del quale abbiamo appena parlato. Un primato che appartiene tutto a Castelforte e che, fino a quando non si registreranno altre scoperte, sarà difficile negare o sminuire”.

fonte

https://www.comune.castelforte.lt.it/per-i-visitatori/citta-e-la-pizza/

Read More

CompraSud, un atto insorgente

Posted by on Apr 1, 2021

CompraSud, un atto insorgente

Paolo Savona ha messo in evidenza il fatto che su 72 miliardi l’anno di spesa fatta dai cittadini del Sud, ben 63 sono di beni e servizi prodotti al Nord. Solo una parte dei restanti 9 miliardi resta poi nel Mezzogiorno, essendo compresa in essi anche la quota di spese estere.

Read More

Benedetto Marzolla (Brindisi, 14 marzo 1801 – Napoli, 10 maggio 1858) tenente ingegnere, nel Real Officio Topografico della Guerra di Napoli cartografo italiano

Posted by on Mar 25, 2021

Benedetto Marzolla (Brindisi, 14 marzo 1801 – Napoli, 10 maggio 1858) tenente ingegnere, nel Real Officio Topografico della Guerra di Napoli cartografo italiano

(Brindisi, 1801 – Napoli, 1858) Nacque in Brindisi da Carlo e da Elisabetta They. Educato presso le scuole pie, mostrò subito una forte inclinazione verso la matematica; secondo quanto riferito dal fratello «davasi da ragazzetto al piacere di delinare carte geografiche e disegni di ogni genere». Appena ventenne venne assunto, in qualità di tenente ingegnere, nel Real Officio Topografico della Guerra di Napoli. A sue spese fondò uno stabilimento litografico.

Read More

Storia delle Terme di Suio

Posted by on Mar 25, 2021

Storia delle Terme di Suio

La zona di Suio Bagni, da breve tempo indicata col nome di Terme, e nel medioevo di Caldara o Caldona era ben riconosciuta dai Romani, tanto che negli scavi fatti eseguire dalla famiglia Duratorre, scavi che si sono protratti dal 1877 al 1892 per costruirvi lo stabilimento termale, sono stati trovati diversi reperti, che ne sono la testimonianza.

Read More