Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

L’espansionismo piemontese (1855-1860)

Posted by on Lug 2, 2020

L’espansionismo piemontese (1855-1860)

Dopo la disfatta della prima guerra del Piemonte contro l’Austria (1848-49), quest’ultima continuava a tenere saldamente in mano la penisola sia con domini diretti sia con stati alleati ma la politica di Napoleone III mirava a subentrare in Italia agli Asburgo favorendo, strumentalmente, le mire espansionistiche del Piemonte. 

Read More

CINQUE LETTERE DEL CONTE DI CAVOUR AL CONTE DI PERSANO E DICHIARAZIONI DEL PADRE GIACOMO A ROMA

Posted by on Apr 27, 2020

CINQUE LETTERE DEL CONTE DI CAVOUR AL CONTE DI PERSANO E DICHIARAZIONI DEL PADRE GIACOMO A ROMA

I giornali pubblicano nuovi documenti del conte di Cavour messi in luce dal signor Nicomede Bianchi. Ne leviamo queste cinque lettere, che meritano, di venir conservate per la storia. Esse sono dirette al Conte di Persano.

Signor Ammiraglio,

Torino, 11 luglio 1860.

Approvo senza riserva il suo contegno con il governo siciliano. Ella seppe dimostrarsi col generale Garibaldi ad un tempo fermo e conciliante., ed ha quindi acquistato sol medesimo una salutare influenza. Continui ad adoperarla per impedire che il generale non si lasci traviare dai pochi disonesti che lo circondano, è cammini per la via che deve condurre la nave d’Italia a salvamento. Può assicurare il generale Garibaldi che non meno di lui sono deciso a compiere la grande impresa; ma che per riuscire è indispensabile l’operare di concerto, adoperando tuttavia metodi diversi.

Read More

Memoriale di Filippo Curletti, agente segreto di Cavour : Come si svolsero i plebisciti

Posted by on Apr 6, 2020

Memoriale di Filippo Curletti, agente segreto di Cavour : Come si svolsero i plebisciti

Filippo Curletti, rifugiato in Svizzera e condannato in contumacia quale mandante di una banda di malviventi piemontesi, per vendetta scrive un memoriale (in francese).

Il poliziotto racconta lo svolgimento dei plebisciti a Modena:
«Per quel che riguarda Modena, posso parlarne con cognizione di causa, poiché tutto si fece sotto i miei occhi e sotto la mia direzione. D’altronde le cose non avvennero diversamente a Parma ed a Firenze.”

Read More

PRIMA LETTERA DEL CONTE DI MONTALEMBERT AL CONTE DI CAVOUR (Pubblicata il 28 ottobre 1861).

Posted by on Mar 14, 2020

PRIMA LETTERA DEL CONTE DI MONTALEMBERT AL CONTE DI CAVOUR (Pubblicata il 28 ottobre 1861).

Signor Conte,

Leggo nella relazione della tornata del Parlamento di Torino, del 12 di ottobre, queste parole dette da voi: «lo credo che la soluzione della questione romana debba essere prodotta dalla convinzione che andrà sempre più crescendo nella società moderna, ed anche nella grande società cattolica, essere la libertà altamente favorevole allo sviluppo del vero sentimento religioso. Io porto ferma opinione che questa verità trionferà fra poco. Noi l’abbiamo già vista riconoscere anche dai più appassionali sostenitori delle idee cattoliche; noi abbiamo veduto un illustre scrittore, in un lucido intervallo, dimostrare all’Europa, con un libro che ha menato gran rumore, che la libertà era stata molto utile al ridestamento dello spirito religioso».

Read More