Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

Ciucculatina mia :una poesia, una canzone

Posted by on Ott 15, 2021

Ciucculatina mia :una poesia, una canzone

Io n’aggio visto femmene, ma tu nu si ‘na femmena….

tu si ‘na venere, tu si ‘na venere quanno te veco nun ragiono cchiù…

‘sta faccia d’angelo me’ fa svenì, sta vocca ‘e fravula, me fa murì.



Tu si na sfugliatella di Caflisce, si capisce,

Sei bellissima, sei dolcissima, sei squisita come un bombon,

sei zucosa comè un babà fatte spusà! Ciuculatina mia.

Tutte giurnale parlano ca si ‘a cchiù bella ‘e Napule,

che si’ na bambola, che si’ na bambola.

Tutte pitture te vonno pittà…

Nu miliardario ‘mpazzuto ‘e te, vene ‘a ll’America pe te vedè.

Tu si na sfugliatella di Caflisce, si capisce,

sei bellissima, sei dolcissima sei squisita come un bombon,

sei zucosa comè un babà fatte spusà!

Ciuculatina mia.

Si tu sentisse ll’uommene pa strada che te diceno

quanno te vedono, quanno te vedono.

Nu giovane ‘ncantato a te guardà, dicette: è inutile, nun c’è che ffa?,


Pe via ‘e ‘sta femmena, m’aggia ‘nzurà!

Tu si na sfugliatella di Caflisce, si capisce.

sei bellissima, sei dolcissima sei squisita come un bombon,

sei zucosa comè un babà fatte spusà!

Ciuculatina mia.

Tu si na sfugliatella di Caflisce, si capisce.

sei bellissima, sei dolcissima sei squisita come un bombon,

sei zucosa comè un babà fatte spusà!

Ciuculatina mia.

di Pisano Cioffi.

fonte

Ciucculatina mia :una poesia, una canzone – LE POESIE DEGLI ALTRI (forumfree.it)

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.