Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

Covid, studio: «Idrossiclorochina riduce mortalità ospedaliera». Polemica con Oms che voleva lo stop

Posted by on Ago 28, 2020

Covid, studio: «Idrossiclorochina riduce mortalità ospedaliera». Polemica con Oms che voleva lo stop

L’idrossiclorochina riduce la mortalità intraospedaliera da Covid-19. Lo dimostra un ampio studio osservazionale multicentrico su 3.451 pazienti ricoverati in 33 ospedali di tutto il territorio nazionale.

La ricerca, pubblicata sulla rivista European Journal of Internal Medicine, è stata coordinata dal Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione del Neuromed di Pozzuoli in collaborazione con Mediterranea Cardiocentro di Napoli e Università di Pisa e ha preso in esame numerosi parametri, tra i quali le patologie pregresse, le terapie che seguivano prima di essere colpiti dall’infezione e le terapie intraprese in ospedale specificamente per il trattamento del Covid-19.

Idrossiclorochina, ritrattano tre autori dello studio critico: ​«Non possiamo più garantire la veridicità»

Un passo indietro molto sorprendente. Tre dei quattro autori dello studio pubblicato dalla rivista scientifica Lancet che aveva sollevato timori sull’impiego della idroclorochina nella cura del covid-19 hanno ritirato la loro partecipazione allo studio perché, hanno detto, «non possiamo più garantire la veridicità delle fonti». Lo rende noto Lancet. Il quarto autore, Sapan Desai, responsabile dell’azienda Surgisphere che ha fornito i dati, non ha invece ritrattato. Pubblicato il 22 maggio, lo studio aveva concluso che l’idrossiclorochina non solo non avesse effetti benefici, ma potesse essere dannosa.
https://www.ilmattino.it/salute/focus/idrossiclorochina_ritrattano_autori_ultima_ora_4_giugno_2020-5268724.html

«Abbiamo potuto osservare – spiega Augusto Di Castelnuovo, epidemiologo del Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione del Neuromed – che, a parità di condizioni, i pazienti ai quali è stata somministrata idrossiclorochina hanno avuto un tasso di mortalità intraospedaliera inferiore del 30% rispetto a quelli che non avevano ricevuto il trattamento».

«In questi mesi – commenta Giovanni de Gaetano, Presidente di Neuromed – l’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) ha raccomandato uno stop all’ utilizzo dell’idrossiclorochina sulla base di uno studio osservazionale internazionale, successivamente ritirato dagli stessi autori della ricerca. Ora i dati dello studio, derivanti dalla collaborazione nazionale, potranno aiutare le Autorità competenti a meglio chiarire il ruolo dell’idrossiclorochina nel trattamento di questi pazienti». «In attesa di un vaccino – conclude Licia Iacoviello, Direttore del Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione di Neuromed – identificare terapie efficaci rappresenta una priorità assoluta e siamo convinti che questa ricerca darà un contributo importante al dibattito internazionale sul ruolo dell’idrossiclorochina». 

fonte

https://www.ilmattino.it/primopiano/sanita/covid_studio_idrossiclorochina_clorochina_cosa_fa_riduce_mortalita_oms_polemica-5425314.html?fbclid=IwAR3i58I1akyeKu_lu6xkOoY2rBFZnK-W7iqKDjiJELZwOL1ojH1YH-CbghY

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.