Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

Dario Saltarelli il Pasticciere del Re dove va? alla casa del Re

Posted by on Ott 21, 2018

Dario Saltarelli il Pasticciere del Re dove va? alla casa del Re

Andare a visitare la Reggia di Caserta e capire perché il ricordo di 7 secoli e mezzo del Regno è scolpito nella pietra e mai verrà cancellato, andare poi a San Leucio e capire che i Borbone di Napoli stavano troppo avanti, due secoli, per essere compresi ma se  l’occhio e la mente appartengono ad un artista del mondo della Pasticceria come Dario Saltarelli il tutto si tramuta in una idea, in una visione, in un amore in una passione.

Nasce così la linea di Grandi Lievitati denominata “ALbelvedeRE”, le due sillabe in maiuscolo (AL RE) rendono omaggio alla casa Regnante dei Borbone di Napoli, l’ultima che ha lasciato impronte tangibile nel nostro territorio. 

Nel gioco di parole c’è anche un connubio tra Ferdinando IV di Borbone e il Belvedere di San Leucio perché solo un Re ispirato dalla luce divina poteva pensare ad un posto del genere.

La famiglia di Dario Saltarelli ha avuto l’idea di presentare un prodotto corredato da un manufatto (centrino) di San Leucio che adorna la confezione. 

Attraverso la  Storia che dai un’anima ad un prodotto che non serve soltanto per venderlo ma serve anche a creare il rapporto tra un artigiano, un pasticciere, un’impresa, e la comunità conferendo ad entrambi il ruolo di protagonista.

Dario non era molto convinto di poter realizzare un prodotto cosi caratterizzato perché non sa se è all’altezza di poter meritare un patrocinio cosi pesante e rappresentare un pezzo di Storia di una Corona cosi importante ma per fortuna ha deciso di cominciare questa nuova avventura e sfida.

Claudio Saltarelli 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: