Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

“Emidio Antonini del cicolano ultimo ambasciatore del Regno delle Due Sicilie”

Posted by on Mar 24, 2022

“Emidio Antonini del cicolano ultimo ambasciatore del Regno delle Due Sicilie”

Da anni la vecchia vulgata italiana meridionalista che vive la storia anti risorgimentale ripete che “l’italia andava fatta ma in maniera diversa”, che i “Borbone non erano troppo coraggiosi”, che il Regno non era “il paradiso in terra”, che “Garibaldi forse va salvato perchè pentito”, ma anche che “Ferdinando II aveva errato in Crimea e che aveva completamente sbagliato la politica estera portando all’isolamento la Nazione Napolitana. Sarà forse tutto vero e capire altro, come studiare altro potrebbe non servire a nulla ma poi scopri, all’improvviso, un gigante della diplomazia napoletana come Emidio Antonini che ti inonda la testa di dubbi e ti accende la voglia rivedere tutte le posizioni che avevi fino ad ora per cambiare completamente idea o per rafforzare quello che hai pensato fino ad ora. Emidio Antonini non lo conosceva nessuno fino a quando non ho cominciato a chiedere a tutti gli studiosi e ricercatori che ignari, sono rimasti sorpresi. Chi mi ha fatto conoscere Emidio Antonini è Luciano Salvatore Bonventre che venerdi 25 marzo alle 21 ci parlerà del suo illustre conterraneo e chi vorrà conoscerlo in profondità deve solo cliccare il link di seguito. Personaggio che anche il mondo “carlista” dovrebbere approfondire

3 Comments

  1. Rosaria CURTO

    E stato un piacere ascoltarvi ! Non vi sembrera strano che anch’io non conoscevo questo Signore Antonini. Non l’avevo mai incontrato nei libri. Ormai il nome stesso di Emidio Antonini, ultimo ambasciatore delle regno delle due Sicilie è perfettamente ritenuto. Grazie. Un bel momento di storia con voi.

  2. Grazie per avermi citato!
    Ho ricordato di aver incontrato Antonini in un saggio sui rapporti tra Regno delle due Sicilie e Carlismo (e di essermi mangiato le mani perché non si chiamava de Antonellis!)

    andrea de antonellis

  3. Bellissima conversazione che da’ luce a personaggi di grande spessore con rapporti internazionali che avrebbero anche potuto imprimere un corso diverso alle vicende della meta’ ‘800 se fossero diventati operativi… ma purtroppo cio’ non avvenne… e le cose per il Regno di Napoli e l’Italia tutta andarono come sappiamo! … interessante comunque che diventino ad opera di un validissimo ricercatore almeno un libro su cui leggere intrecci di relazioni e personaggi con progetti rimasti sconosciuti fino ad oggi… ai tempi notiziari e dibattiti radiotelevisivi come stiamo assistendo ora tutti i giorni non esistevano, benché anche allora per iniziative esterne stesse nascendo un rivoluzionario assetto nella nostra penisola… caterina ossi

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.