Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

ERASMO DI SPIRITO, UN MURATORE, UN ARTISTA, UN DOCENTE, UNA LAUREA

Posted by on Giu 12, 2020

ERASMO DI SPIRITO, UN MURATORE, UN ARTISTA, UN DOCENTE, UNA LAUREA

I lavori di Henry Di Spirito (1898-1995)

Artista-Residente dal 1963 al 1995 nell’Università di Utica

Ha iniziato la sua vita da muratore, ha portato il suo talento ad alti livelli, diventando Artista-in-Residenza nell’Università di Utica.

Sarà sempre noto per il suo amore per l’arte e per la bellezza che ha rappresentato in gesso o argilla, legno o colori ad olio.

Henry DiSpirito, un uomo di diverse risorse ed esperienze straordinarie, detenne il titolo di “Artista-in-Residenza” alla Università di Utica dal 1963 al 1995. Nato nel 1898 a Castelforte, in Italia, Di Spirito venne in America nel 1921 dove trovò lavoro come muratore.

Durante la sua carriera di muratore e durante la sua “pensione”, ha perseguito il suo interesse per la pittura e la scultura. Aveva un apprezzamento speciale per la natura e ha creato animali e insetti coinvolgenti che sembrano emergere dal legno o dalla pietra che ha scolpito.

“Possiamo parlare dei periodi dello sviluppo di Henry come artista, ma gran parte della sua vita è stata trascorsa come artista in residenza all’Università di Utica, 1963-1995, e per quelli di noi dell’Università, questo periodo è molto importante… Entrare nel centro studentesco di Strebel significava sentire lo squillo del martello sullo scalpello. Non si faceva vedere molto in giro. Non aveva solo uno studio qui. Era qui ogni giorno e riceveva gli studenti nel suo studio, dove faceva loro provare il martello e lo scalpello. Gli hanno fatto raschiare un po ‘di argilla da un pezzo emergente. Di tanto in tanto quasi tutti gli studenti dell’Università hanno cesellato un po’ sull’Atleta, la scultura del giocatore di basket per il Clark Athletic Center. Era l’arte di Henry, ma ha fatto sembrare a tutti fossero stati degli scultori. “

~ Osservazioni di David Harralson, preside associato e direttore della Biblioteca Frank E. Gannett, fatte durante la Ricezione di Henry DiSpirito, ottobre 1998:

I suoi doni sono stati ampiamente riconosciuti. Oltre a ricevere una borsa di studio dal National Institute of Art and Letters nel 1956, Di Spirito vinse molte menzioni preziose e onorevoli alle mostre. A 84 anni, ha vinto un premio alla National Academy of Design di New York per la sua scultura “Ant” (formica). Ha esposto in numerose mostre collettive nei principali musei, tra cui la Pennsylvania Academy of Fine Arts, il Whitney Museum e il Museum of Modern Art. Il suo lavoro è incluso in molte collezioni private.

A livello locale, il lavoro di Di Spirito è stato ampiamente mostrato, tra cui la mostra di scultura visiva e tattile del 1992 presso la Central Association for the Blind (ciechi) e l’Herkimer County Community College. L’Università di Utica ha tenuta una mostra retrospettiva nel 1987 e una mostra per collezionisti nel 1992 presso la Edith Barrett Art Gallery. Nel maggio 1989, Di Spirito ricevette la laurea honoris causa quale Dottore in lettere umanistiche dell’Università di Syracuse.

Epigrafe apposta a Castelforte il 22 luglio 2018

Nella toccante cerimonia Franco Di Marco ha letto la motivazione per il conferimento della laurea:

UNIVERSITÀ DI SYRACUSE

Citazione che accompagna l’assegnazione del titolo di Dottore in Lettere Umanistiche, honoris causa

HENRY DI SPIRITO, scultore, pittore, “artista-e-amico-in-residenza* dal 1963 presso l’Utica College, ti onoriamo per la tua produttività come artista e per il tuo servizio educativo

Il tuo talento unico e il tuo impegno silenzioso ti guidano fortemente nella creazione di splendide opere d’arte. Prima muratore e sempre artigiano, sei arrivato alla scultura con un particolare apprezzamento per il materiale di base con cui lavori. Il materiale insegna all’artista e la sua arte ci parla.

Come amico, mentore e collega, sei diventato parte dello spirito e della vita del Collegio di Utica. Umile e indipendente, silenzioso e curioso, insegni con esempi la lezione dell’arte e il significato del genere umano

Melvin A. Eggers      Cancelliere e Presidente    21 maggio 1989

Ha aggiunto:

Nella citazione si legge Artista e amico in Residenza, in merito, questa è la spiegazione che le figlie mi hanno dato:

  • All’interno di alcune Istituzioni ci sono programmi detti di residenza per artisti, accademici, curatori, ecc.

L’Università aveva dedicato uno studio in cui Henry poteva lavorare liberamente.

Mentre lavorava alle sue sculture gli studenti venivano a guardarlo, a porre domande e ad ascoltare i suoi insegnamenti anche di vita.

Dunque, per questo nella citazione troviamo la parola MENTORE, cioè consigliere saggio e fidato a cui si riconosce una sorta di autorità paterna.

fonte

https://www.utica.edu/instadvance/marketingcomm/campus/dispirito.cfm

ricercata e tradotta da Franco Di Marco

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.