Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

GARIBALDI IN SUD AMERICAIL MISTERO DELL’ORECCHIO MOZZATO

Posted by on Feb 7, 2022

GARIBALDI IN SUD AMERICAIL MISTERO DELL’ORECCHIO MOZZATO

Nella scontro navale con la nave uruguayana MARIA ,G venne ferito al collo. La pallottola entrò sotto l’orecchio sinistro ,trapassò la regione cervicale e si fermò sotto l’orecchio destro.

Una bella fortuna,non c’è che dire, in quanto la stessa non toccò la colonna cervicale,cosa che avrebbe potuto creare seri e permanenti danni al nostro eroe.

Orbene,in alcune foto si nota chiaramente la mancanza del lobo sinistro ( foto sotto -Giuseppe Di Bella –Siciliainformazione.com ) ,spesso coperta dai lunghi capelli che G si fece crescere proprio per mascherare tale menomazione.Si sa,gli eroi a volte sono anche vanitosi e tengono alla loro immagine.Questa mancanza del lobo sinistro dell’orecchio ha scatenato,nel tempo,una miriade di supposizioni.

Secondo alcuni ,come MASSIMO VIGLIONE (L’identità ferita-ARES 2010 ) i padiglioni degli orecchi gli vennero tagliati come punizione per un furto di cavalli in PERU’; mentre ANTONIO CIANO ( I Savoia ed il massacro del Sud -Granmelò 1996) racconta di un morso di una ragazza che gli staccò il lobo durante un tentativo di stupro.Molti,invece, si rifanno al ferimento al collo di G durante lo scontro con la marina uruguayana ove la pallottola penetrò proprio sotto l’orecchio sinistro.

Va subito detto che non vi sono prove storiche documentate ed accertate a suffragio di qualunque tesi sovraesposta.A rigor di logica si dovrebbe ipotizzare che la menomazione sia frutto della ferita durante la battaglia suddetta anche perchè i fatti narrati e il successivo intervento chirurgico che G subì a GUALEGUAI trovano una consequenziale concordanza e giustificazione nell’asportazione del lobo, o dovuto all’azione della pallottola o all’intervento del chirurgo.

fonte

https://www.facebook.com/garibaldimercenariosenzaideali/

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.