Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

GEOPOLITICA TRA UCRAINA E RUSSIA ANALISI IMPECCABILE DI MASSIMO MAZZUCCO

Posted by on Apr 22, 2022

GEOPOLITICA TRA UCRAINA E RUSSIA ANALISI IMPECCABILE DI MASSIMO MAZZUCCO

In molti ci chiedono di fare analisi, trattare e divulgare la guerra in corso in Europa a seguito dell’invasione della Russia in Ucraina ma per nostra scelta non vogliamo per ora parlarne non perchè non ne abbiamo voglia, tutt’altro, ma abbiamo deciso che mentre ci sono popolazioni, ucraine come russe ricordando che li la guerra c’è dal 2014, sotto i bombardamenti non è il caso strumentalizzare o specularci sopra. Non siamo dei giornalisti che per mestiere devono trattare quotidianamente l’argomento e non abbiamo inserti pubblicitari quindi possiamo astenerci dal farlo e quando la cronaca diventerà storia vedremo se è il caso di parlarne.

Tra tante parole, chiacchiere e analisi più o meno credibili abbiamo trovato un video girato da Massimo Mazzucco dove riesce a spiegare con parole molte semplici quello che sta accadendo e come ci si è arrivati facendoci capire che non è il momento di trovare il colpevole ma soltanto cercare delle soluzioni per arrivare alla pace. di seguito il video che merita la vostra attenzione

1 Comment

  1. E’ un video che spiega tutto… andrebbe distribuito attraverso giornali di ogni tipo a mo’ di cassetta omaggio, da distribuire in edicola coi giornali, perche’ tutti gli antefatti che hanno condotto alla situazione attuale non si conoscono o nel tempo sono stati a frammenti usati a piacimento… e sarebbe invece interesse di tutti conoscerli per non finire a parteggiare per chi fa propaganda a sentimento. Una guerra che dura da anni si presta a manipolazioni ambigue e interessate e finisce per dissestare anche equilibri o magari situazioni di compromesso raggiunti a fatica, ma comunque da non sconvolgere per non tornare indietro senza sapere dove si andra’ a parare… che non sara’ certo meglio… col rimorso di distruzioni ambientali e migliaia se non milioni di morti, e la dolorosa esperienza che bambini e giovani si porteranno per la vita. caterina ossi

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.