Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

IL PANE DI CERBERO. ASPETTI DI POLITICA ANNONARIA E DEMOGRAFICA A NAPOLI NELL’ETÀ DI FILIPPO II

Posted by on Gen 2, 2021

IL PANE DI CERBERO. ASPETTI DI POLITICA ANNONARIA E DEMOGRAFICA A NAPOLI NELL’ETÀ DI FILIPPO II

“La plebe è come Cerbero, che per far che non abbai}, bisogna empirle le
m fauci di pane”
. Così scrive al principio degli anni ’20 del Seicento il napoletano Fabio Frezza, che in un altro passo dei suoi Discorsi intomo ai rimedi di alcuni mali ai quali soggiace la Città e il Regno di Napoli aggiunge “… in una città così piena di popolo com ‘è Napoli, importa molto haver la moltitudine amica” per cui bisogna ”procurarli di farli abbondanza dì vìveri, et spetìalmente di pane”1

continua testo in pdf

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.