Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

“LA DIFESA DI GAETA, L’ULTIMO LEMBO DEL REGNO” LA REPLICA DEL CONVEGNO DEL 19 FEBBRAIO 2021

Posted by on Feb 23, 2021

“LA DIFESA DI GAETA, L’ULTIMO LEMBO DEL REGNO” LA REPLICA DEL CONVEGNO DEL 19 FEBBRAIO 2021

Convegno importante organizzato dall’Ass.Id.Alta Terra di Lavoro sulla caduta di Gaeta che ha registrato un importante successo sia attraverso il canale youtube dell’associazione che sulla pagina ufficiale facebook.

I relatori sono stati certamente determinanti per la riuscita dell’evento, Fernando Riccardi che giocava in casa, è un laborino e socio fondatore dell’associazione, non ha tradito le attese e con la conseguete padronanza del palcoscenico ha tratteggiato le ultime fasi di quei tristi quattro mesi dell’assedio.

Vincenzo Giannone, il preside del Re, con la consueta preparazione ha parlato della figura di Francesco II, ma lo ha fatto con tale passione che sembrava appena arrivato da Gaeta dopo aver combattuto al fianco dell’amato sovrano, sono certo che avrebbe dato filo da torcere ai piemontesi per come lo abbiammo visto “arraggiato”

Erminio De Biase muovendosi sugli stessi binari dei suoi compagni di viaggio e affidandosi alla sua pluriennale esperienza di storico, ci ha parlato della Regina Maria Sofia e nell’ascoltarlo ci ha fatto sentire ancora un fedele suddito di S.A.R. Toccante la narrazione dell’episodio quando i suoi alunni chiedevano perchè a scuola nessuno mai aveva parlato loro del Regno e dei Borbone che ci conferma, ancora una volta, la causa del perchè la scuola italiana si trova in questo stato.

Raimondo Rotondi ci ha regalato un breve ed intenso monologo teatrale in lingua laborina e una menzione a parte la merita Francesco, figlio di Raimondo, che ha moderato il convegno superando a pieni voti la sua “prima prova” che è stata solo la prima di una lunga serie, largo ai giovani!!!

di seguito il video integrale del convegno

3 Comments

  1. complimenti, complimenti, complimenti

  2. Ovviamente condividerò i video ma ricordiamoci sempre che gli abruzzesi nella fortezza di Civitella del Tronto furono gli ultima ad arrendersi dopo una strenua resistenza oltre la caduta di Gaeta. Solo perchè glielo ordinò”sua maestà”!!!
    I migliori vennero assassinati mentre con le mani alzate abbandonavano la postazione ed il resto esiliato nel carcere speciale di “Fenestrelle” per poi essere “ceduti” all’esercito “sudista” nella guerra di secessione americana..purtroppo il destino anche questa volta li fece “perdenti” e tuttora ci sono i discendenti di quegli “eroi” dimenticati, tu saprai sicuramente tutto di questa triste e infame storia.

    adriana gandolfi

  3. Complimenti per il video su Gaeta e la fine tragica di un Regno raccontata nei dettagli… e nelle difficili scelte del giovane Re che ebbe a cuore soprattutto di salvare Napoli dal disastro cui sarebbe andata incontro, e sperimento’ l’amarezza della delusione di esser lasciato solo di fronte al mondo ad affrontare un nemico avido, disonesto e crudele… E’ da distribuire alle scuole dato che la storia mi sembra che non sia piu’ materia d’insegnamento.. e per fortuna! La studino prima gl’insegnanti correggendo il tiro di quanto loro e’ stato propinato… io intanto passo il video nella mia cerchia…e’ l’opportunita’ che oggi abbiamo grazie alla tecnologia. caterina ossi

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.