Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

LA GARIBALDITE di VINCENZO GIANNONE

Posted by on Apr 9, 2021

LA GARIBALDITE di VINCENZO GIANNONE

Opera documentata della spedizione dei Mille e dei suoi effetti postunitari

Quali mezzi usò Cavour nel 1860 per realizzare l’Unità d’Italia? Realmente i pochi volontari guidati da Garibaldi riuscirono a sconfiggere l’esercito borbonico? Vittorio Emanuele II ridonò alle popolazioni del Regno delle Due Sicilie la libertà e la giustizia? Per rispondere a queste domande, Giannone ha confrontato numerosi autori che furono attori o spettatori della spedizione dei Mille e della rivoluzione italiana del 1860 e ha ricostruito parte del retroscena politico che portò alla conquista del Regno delle Due Sicilie. L’opera è un’interessante lettura storica per tutti coloro che vogliono conoscere o approfondire le vicende della spedizione dei Mille e gli effetti prodotti nel primo sessennio postunitario dal nuovo assetto politico-costituzionale sulle condizioni di vita delle popolazioni dell’ex regno borbonico. Attraverso la testimonianza di numerosi scrittori sincroni, con stile semplice e coinvolgente, il lettore è condotto alla scoperta di verità nascoste che permisero a Garibaldi di conquistare la Sicilia e il Regno di Napoli.

Vincenzo Giannone è un dirigente scolastico in quiescenza, si è laureato nel 1975 presso la Facoltà di Magistero dell’Università degli Studi di Salerno con una dissertazione su L’Arcivescovo Antonio Salomone e la condizione del Clero a Salerno durante il primo decennio post unitario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Formato: 15 x 21 Pagine: 1016
Prezzo: € 30,00 ALELIO EDITORE

PER INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI:

Vincenzo de Maioconsulente editoriale
329 23 49 060 – : demaio.enzo@gmail.com 

1 Comment

  1. Si’…un libro che grazie alla mole di ricerche e citazioni di documenti e testimonianze ci fa rendere consapevoli a quale malvagio disegno Garibaldi abbia prestato piu’ che la sua opera la sua nomea di audace rivoltoso…fuggito da Genova, lui nato a Nizza, si portò poi a navigare negli oceani dal sud America all’estremo oriente con carichi di merci e al ritorno di schiavi… e fu ingaggiato poi dagli inglesi nascosti dietro i piemontesi per realizzare la conquista della Sicilia prima, e tutto il Regno poi, complice purtroppo la marineria locale duosiciliana… Leggendo “La Garibaldite” scopriamo con amarezza un sacco di tradimenti e un Garibaldi che arriva poi in treno a Napoli…Si’, in treno! da non crederci se non fosse documentato! … e poi il Regno Due Sicilie era in arretrato rispetto ai tempi?…E’ solo la falsa propaganda che si cerco’ di diffondere negli anni successivi per mascherare il misfatto della violenta occupazione di un Regno e la sottomissione di un Popolo ai tempi all’avanguardia!
    Un libro che e’ un’enciclopedia…tutto da leggere. caterina ossi

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.