Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

La Gatta senza stivali di Marina Alberghini

Posted by on Set 11, 2016

La Gatta senza stivali di Marina Alberghini

La Gatta senza stivali la signora Marina Alberghini ci da l’onore di pubblicare un estratto del suo libro di prossima pubblicazione, non aggiungo altro se non che di seguito ci sono le prime righe che anticipano l’allegato completo e alla fine dell’articolo ho inserito una favola recitata da Peppe Barra………..

 

Dopo avere spaziato in tante regioni metafisiche con Blackwood e Lovecraft sarà bene tornare un poco con i piedi per terra perché, ricordiamolo, il gatto è vero che è una specie di alieno che dal Tu al mondo del paranormale, ma è anche una creatura concretissima, furba, intelligentissima e abile, che conosce ed aspira ai piaceri della vita, cercando di procurarseli con ogni mezzo.

Così era certamente concreta la gatta di Giambattista Basile, il novelliere napoletano dei primi del ‘600, e alla quale si deve l’immortale fiaba del Gatto con gli Stivali, indegnamente appropriatasi dal Perrault un secolo dopo edulcorandola a uso della Corte di Francia.

E’ vero che secondo le ricerche di Carlo Lapucci, un attento esploratore e scopritore di miti e credenze nelle fiabe e nei racconti popolari, soprattutto toscani,[1] la fiaba ebbe come padre lo Straparola[2], un novelliere rinascimentale bergamasco, e fa parte del suo Le piacevoli notti”, ma , ammette anche il Lapucci, e con lui il Croce e altri critici, essa diviene forma d’ arte solamente con il Basile……………………..

 

La Gatta senza stivali

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1 Comment

  1. Un puro piacere ascoltare la voce misteriosa ed evocativa di Barra!Grazie!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: