Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

La liberta di ricerca nelle Università. Dalla Fisica alla Storia

Posted by on Set 22, 2021

La liberta di ricerca nelle Università. Dalla Fisica alla Storia

Carlo Rovelli1, come molti sanno, è un fisico teorico che si occupa di Gravità quantistica2, branca della ricerca fisica che cerca di unificare Meccanica Quantistica e Relatività Generale.

Oltre a numerosi articoli pubblicati su riviste scientifiche, il Professor Rovelli, che attualmente lavora in Francia, è autore di molti libri, alcuni a carattere divulgativo; tra essi ricordo HelgolandL’ordine del tempo e Sette brevi lezioni di fisica, libri, questi, che hanno avuto un notevole successo di pubblico3.

Nel primo di essi, Rovelli tratta della nascita della Meccanica Quantistica (spesso indicata con l’acronimo MQ) e, dopo un breve excursus sulle diverse interpretazioni della Teoria, presenta la sua personale lettura della stessa: una interessante e, se vogliamo, suggestiva e affascinante  interpretazione relazionale.

Nelle prime pagine traccia un rapido quadro di come si è arrivati a quella che lui chiama la prima nascita della MQ e ricorda come, il gruppo di scienziati che poi diede vita alla teoria  (che, per quanto potesse apparire “folle4 fin dai suoi primi vagiti, era in accordo con i dati sperimentali5) era composto da giovanissimi fisici: <<A parte Born, che è quarantenne, Heisemberg,  Jordan, Dirac e Pauli  sono tutti ventenni. A Gottingen chiamano la loro fisica “la fisica dei ragazzi6>>

In un video di cui riporto il link, Rovelli ritorna sul tema dell’auspicabile giovane età dei ricercatori universitari, ma osserva anche come, la libertà di ricerca, sia oggi fortemente limitata già dalla scelta che il sistema impone indirettamente ad essi: <<I giovani, spesso si trovano nella condizione di dire … “faccio questo perché, secondo me, lì c’è qualcosa di interessante, scientifico  o  faccio quest’altro perché così sono in un gruppo  che poi mi farà avere una posizione?” Ecco, il dover scegliere… è deleterio, perché uccide la Scienza>>7.

Questo nel campo della fisica teorica di frontiera, se vogliamo.

Possiamo pensare che la stessa cosa valga anche nel campo della ricerca storica?

Sicuramente sì, e questo darebbe ragione di strabismi, cecità selettive ed altro che porterebbero  alla costruzione di una “verità” non troppo rappresentativa della realtà storica.

Se, poi, da questa strabica ricostruzione dovessero discendere un sostegno e un supporto a scelte di politica economica premianti per alcuni e penalizzanti per altri be’, allora si capisce pure come la scelta del singolo,  giovane ricercatore sia  funzionale non solo ai suoi interessi di carriera, ma anche a quelli del sistema che, grazie ad  essa, contribuisce alla mantenimento  dello status quo e, dunque, alla sua stessa continuazione nel tempo.

Fiorentino Bevilacqua

20.09.21

  1. https://it.wikipedia.org/wiki/Carlo_Rovelli Carlo Rovelli su Wikipedia
  2. http://www.fmboschetto.it/tde4/lqg.htm Una descrizione e una discussione senza formule, ma comunque impegnativa, della Gravità quantistica
  3. https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/libri/2021/02/02/da-helgoland-di-rovelli-una-serie-sul-fisico-heisenberg_176116f9-b248-40bd-a8e5-fd138f4edb60.html  Successi di pubblico
  4. Ho scritto un lavoro folle – comunica Heisemberg a Born, il Professore di cui era assistente – e non ho il coraggio di mandarlo ad una rivista per pubblicazione”. Rovelli C, Helgoland, Milano, Adelphi, 2020
  5. http://www.infinitoteatrodelcosmo.it/2014/01/06/8-questa-o-quella-per-me-pari-non-sono-il-principio-dindeterminazione-di-heisenberg/ Il principio di indeterminazione che porta il nome di Heisemberg  qui, però con qualche formula
  6. Rovelli C, op. cit, p.31
  7. https://www.youtube.com/watch?v=PjFGM5gI1fo Lezione di carlo rovelli, dal minuto 44

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.