Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

LE INSORGENZE DEL 1799 IN MOLISE E NEL REGNO DI NAPOLI A CASTELLINO DEL BIFERNO

Posted by on Ott 4, 2020

LE INSORGENZE DEL 1799 IN MOLISE E NEL REGNO DI NAPOLI A CASTELLINO DEL BIFERNO

Domenica 11 ottobre ’20 il Regno è in festa grazie alla Comunità di Castellino del Biferno che attraverso il suo comandante in capo Enrico Fratangelo organizza una giornata dedicata alla storia del Regno di Napoli e del Molise.

Alle ore 16 ci saranno rappresentazioni teatrali in costumi d’epoca a cura delle Società Danza Napoli e Caserta, Ferdinando e Don Ippolito, Portici Borbonica, Primo Reggimento Re e Rievocatori Storici Fantasie d’Epoca.

A seguire un convegno storico sulle insorgenze del 1799 nel Regno di Napoli e in Molise dove verrà presentato il libro di Petromasi sull’epica marcia dei Sanfedisti comandati dal Card. Fabrizio Ruffo che riconquistò il Regno.

Nel 1799 avvenne la prima resistenza di popolo della storia che combattè e cacciò l’esercito giacobino Francese dal Regno di Napoli esaltato dalla storiografia esterofila e dallo stesso Giuseppe Mazzini, non era certamente non era borbonico, che denigrò la repubblica napoletana e cantò le gesta del popolo napolitano che combattè, morì e vinse contro lo straniero invasore

Gli stessi protagonisti del risorgimento vollero dimenticare le insorgenze italiane del triennio 1797-99 non parlandone mai perché non sapevano come giustificare il tradimento di una parte della classe dirigente italica e allo stesso tempo glorificare le gesta del 95 per cento della popolazione, quello minuto, che ritenevano arretrato e senza dignità ma si dimostro fedele ed eroico. Il 1799 fu riportato nel solco della storia istituzionale da Benedetto Croce che fece un’operazione revisionista per riabiltare  i protagonisti della repubblica da operetta napoletana che giustamente erano considerati traditori e spergiuri.

L’operazione grazie al peso specifico dello studioso abruzzese  e all’apparato massonico nazionale purtroppo è riuscita ma da qualche tempo, grazie all’opera di tanti studiosi liberi ed indipendenti, molte cose si stanno rimettendo a posto come si farà a Castellino del Biferno dove narreranno i fatti del primo semestre del 1799 l’Ass.Id.Alta Terra di Lavoro, il Sindaco Enrico Fratangeli e lo storico Laborino e membro della società di storia patria di Napoli e di Terra di Lavoro, Fernando Riccardi.

Si assisterà, durante il convegno, ad intermezzi teatrali in lingua laborina di Raimondo Rotondi    

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.