Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

LA MEMORIA PER NON DIMENTICARE L’ECCIDIO DI SCURCOLA MARSICANA

Posted by on Gen 22, 2020

LA MEMORIA PER NON DIMENTICARE L’ECCIDIO DI SCURCOLA MARSICANA

SCURCOLA MARSICANA –  La memoria viene definita come la  funzione psichica che permette ad ognuno di riportare alla mente tanti accadimenti avvenuti in un tempo passato,  con immagini, sensazioni o informazioni. La memoria resta oggi la necessità di non dimenticare avvenimenti che hanno coinvolto o, forse più esattamente, sconvolto un territorio.

Read More

Commemorazione a Scurcola Marsicana, 18 gennaio 2020

Posted by on Gen 17, 2020

Commemorazione a Scurcola Marsicana, 18 gennaio 2020

E’ volontà dell’ Amministrazione di Scurcola Marsicana porre al centro dell’attenzione, dopo la partecipata esperienza avuta lo scorso anno,  i fatti storici che hanno coinvolto la propria comunità nel lontano 22 e 23 gennaio 1861. A tal fine è stato organizzato un incontro pubblico: 

Read More

22 e 23 Gennaio 1861 Scurcola Marsicana non dimentica

Posted by on Gen 20, 2019

22 e 23 Gennaio 1861 Scurcola Marsicana non dimentica

19 gennaio ’19 giornata importante per Scurcola Marsicana che se non ha timore di scadere nella retorica potremmo definire storica.

L’ Ass. Id. Alta Terra di lavoro, presente con Domenico Alonzi, Mario Salucci, Geri De Luca e Claudio Saltarelli, ha chiesto che si celebrasse una messa a suffragio dei martiri Scurcolani ammazzati dall’esercito Piemontese invasore nei giorni 22 e 23 gennaio dl 1861 e che si offrisse un cuscino di fiore alla Cappella delle Anime Sante del Purgatorio dove l’eccidio è stato commesso.

Fin qui nulla di strano e di straordinario ma dopo aver assistito che una numerosa folla, che per la prima volta ascoltava il tragico episodio, sotto la pioggia ha pregato, ricordato e accompagnato il suddetto cuscino nella Cappella personalmente lo definisco un momento storico per la comunita di Scurcola Marsicana.

Se ciò è avvenuto in una cornice sacra lo dobbiamo principalmente al parroco Don Nunzio D’Orazio che fin dal primo momento che abbiamo richiesto la funzione s’è prodigato e impegnato per la riuscita della giornata e un applauso sincero va certamente all’Amministrazione Comunale di Scurcola Marsicana che non solo ha fin da subito mostrato attenzione per quello che si voleva fare, ma è stata presente con emozionata partecipazione nella persona del Sindaco Maria Olimpia Morgante e dell’Ass. alla Cultura Francesco Tortora e il consigliere con delega alla cultura Franco Farina

Un ringraziamento va alla Confraternità delle Anime Sante del Purgatorio e al Priore Matteo Andreoli che ci ha permesso di lasciare il cuscino di fiori alla Cappella dove è avvenuto l’eccidio e un saluto particolare va Fausto Vincenzo Colucci uno Scurcolano molto vicino alla sua comunità che ha dimostrato il suo affetto passando una vita a ricercare e a scrivere  i fatti che ha visto protagonista Scurcola fin dalle Insorgenze del 1798 dimostrando enorme capacità e di avere uno stile tipicamente “Vichiano” per l’approccio scientifico che ha nei suoi studi.

Di seguito brevi ma significativi video

Claudio Saltarelli  

 



Read More

STRAGE DI SCURCOLA MARSICANA (COME A MARZABOTTO NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE…)

Posted by on Gen 18, 2019

STRAGE DI SCURCOLA MARSICANA (COME A MARZABOTTO NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE…)

22 gennaio 1861, Scurcola Marsicana, Abruzzo. Parole di chi (Domenico Lugini) quasi cento anni fa ebbe a fare una ricostruzione dell’avvenimento, tutta filopiemontese, però dati i tempi comprensibile, ma è l’unica che ci è pervenuta fra le mani e sulla quale ognuno di noi potrà fare le dovute considerazioni ed estrapolazioni: “Carlo Pietro Quintini, 1° colonnello del 40° fanteria (piemontese) ravvisando che le truppe formanti la sua colonna erano ormai insufficienti ad arrestare le schiere del Loverà (capobrigante), alle quali era dischiuso il piano della Marsica, chiese ed ottenne in rinforzo il 4° battaglione del 6° reggimento fanteria agli ordini del maggiore Antonio Delatila.

Read More