Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

Platone ma lo abbiamo capito?

Posted by on Feb 13, 2017

Platone ma lo abbiamo capito?

Platone compare sempre in tutti i discorsi importanti, poi si parla del neoplatonismo, poi si dice che è un faro per la politica moderna e capisaldo della democrazia. Non ho fatto le scuole alte e in modo molto approssimativa cerco di leggere e capirci qualcosa e credo che, ignorantemente, di Platone citano solo quello che fa comodo, come fanno con il film Arancia Meccanica che parlano solo della prima parte ignorando la seconda. Ieri in quel di Piglio grazie a Manfredo e Domenico ho riletto dopo tempo un breve pensiero di Platone che, dopo aver pubblicato bandiera rossa di Pasolini, di seguito vi invito a leggere.

LA TIRANNIA Platone, ‘La Repubblica’,Libro VIII,IV Sec a.C.

 

Quando un popolo,   divorato dalla sete di libertà, è governato da coppieri che gliene versano a sazietà fino ad ubriacarlo, accade allora che, se i governanti resistono alle richieste dei sempre più esigenti sudditi, sono dichiarati despoti.

E succede pure che:

Chi si dimostra disciplinato nei confronti dei superiori, è definito uomo senza carattere, servo!;

Che il padre impaurito finisce per trattare i figli come suoi pari e non più rispettato;

Che il maestro non osa più rimproverare gli allievi e costoro si fanno beffa di lui;

Che i giovani pretendono gli stessi diritti, la stessa considerazione degli anziani e questi, per non sembrare troppo severi, danno ragione ai giovani;

In questo clima di libertà, nel nome della libertà, non vi è più riguardo, ne rispetto per nessuno.

In mezzo a tanta licenza, nasce e prospera una nuova pianta: la tirannia.

 

ps  la tirannide del terzo millennio è rappresentata dalle multinazionali

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: