Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

PROGETTO COMPRASUD: ARBITER, 82 ANNI DI STORIA A NAPOLI

Posted by on Lug 28, 2020

PROGETTO COMPRASUD: ARBITER, 82 ANNI DI STORIA A NAPOLI

Al numero 286 di Via Toledo, principale strada del commercio di Napoli, c’è una piastrella in maiolica, esatta riproduzione di quelle che il Re Ferdinando IV di Borbone fece collocare accanto ai palazzi di Napoli, avviando la numerazione degli edifici.

Umberto Prota, titolare di “ARBITER Trekking” ed appassionato conoscitore di Storia delle Due Sicilie, sa anche su quali edifici si possono ancora vedere le piastrelle originali della numerazione borbonica.

Fondata nel 1938Arbiter, poi divenuta Arbiter Trekking, celebra i suoi 82 anni con un libro di Luigi Petrillo ed Umberto Prota, (“Arbiter a Via Toledo”, Martin Eden EdizioniNapoli, 2020pp. 110, € 10), che è insieme una saga familiare ed uno spaccato di storia di Napoli.

Le vicende dell’impresa di abbigliamento fondata da Adamo Scudieri, erede di un’antica famiglia di imprenditori di Ottaviano che producevano tessuti di cotone con telai a mano nella prima metà dell’‘800, hanno come sfondo Napoli tra le due guerre e come centro Via Toledo, la strada dove si allineavano eleganti gioiellerie, pasticcerie e negozi di abbigliamento, abiti, guanti, pellicce.

Oggi ne sopravvivono pochissimi, per l’avanzata dei franchising di proprietà delle multinazionali e della proliferazione del fast-food, ed uno di essi è Arbiter Trekking, i cui interni richiamano i negozi degli anni ‘30.

 Il tratto commercialmente più ambito di via Toledo è compreso tra piazza San Ferdinando e piazza Carità. Qui c’è la stazione della Funicolare centrale che collega la parte bassa della città con la collina del Vomero, trasportando 30mila passeggeri in un giorno medio, ed oggi la stazione Toledo del Metrò linea 1. Arbiter Trekking si trova quasi all’incrocio con via Santa Brigida, a 50 metri dalla Funicolare centrale.

Il libro è corredato da foto d’epoca, in bianco nero. Abiti, cappelli, camicie di eleganza napoletana. Il nome scelto per l’impresa richiamava l’Arbiter Elegantiarum, Petronio.

Adamo Scudieri, imprenditore di livello con una ampia rete di contatti all’estero, aveva in mente di aprire una catena di negozi nelle principali città d’Italia con il marchio Arbiter. Lo scoppio della seconda guerra mondiale impedì la realizzazione del progetto. Resta il forte radicamento dell’impresa a Napoli da tre generazioni.

Arbiter Trekking, è associata dal suo inizio al Progetto CompraSud per la promozione delle piccole e medie imprese meridionali promosso dalla Fondazione Il Giglio e da associazioni e gruppi identitari. (LN146/20)

Ordina ora “Arbiter a Via Toledo”, di Luigi Petrillo e Umberto Prota (€ 10 + spese spedizione)

Lettera Napoletana

http://www.editorialeilgiglio.it/category/musica-e-cinema/

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.