Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

“Quanne te scappa la puiesia” poesia in lingua Laborina di Raimondo Rotondi

Posted by on Nov 23, 2019

“Quanne te scappa la puiesia” poesia in lingua Laborina di Raimondo Rotondi

Ciérte vote vié biéglie pe la via,

tòglie y… te scappa la puiesia

ca Camèna è sèmpe la stéssa

avissa sta sul’appriéss’a éssa

mica ce pènsa quann’è chiamate

ca te può truvà malpreparate.

Se tié ne lappese y cò piézze re carta

pruov’a fa la puiesia a cocche parte

ca chélla è stata sèmpe furiosa

te résse tiémpe sarrìa n’ata cosa.

Se métte loche y pista ca vò scrive

glie passasse pe suonne se tu n’arrive.

Allora, pe nen la st’a sentì

scrive cò cosa juste allescì

ma se sa ch’è na cica umbrosa

y se métte subbete a fa la nervosa.

Zì Camè, la tenama fenì

‘nse po’ i annanze accuscì!

Cò puiesia bunarèlla, se pure m’è venuta

stéva biéglie commede annanz’aj compiùte

Raimondo Rotondi

raduzione alla lettera

Quando ti scappa la poesia

Certe volte te ne vai tranquillo per la via/ di colpo… ti scappa la poesia/ che Camena (Musa) è sempre la stessa/ dovresti stare soltanto appresso a lei/ mica ci pensa quando ha chiamato/ che ti puoi trovare anche mal preparato./ Se hai una matita e qualche pezzo di carta/ puoi provare a fare la poesia da qualche parte/ che quella è stata sempre furiosa/ ti desse tempo sarebbe un’altra cosa./ Si mette lì e fa i capricci perché vuole scrivere/ gl’importasse qualcosa se tu non ce la fai./ Allora per non starla a sentire/ scrivi qualcosa giusto così/ ma si sa che è un po’ ombrosa/ e comincia subito a fare la nervosa./ Zia Camena, la dobbiamo finire/ non si può andare avanti così!/ Qualche poesia che poteva andare, se pure m’è venuta/ stavo bello comodo davanti al computer.

 

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.