Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

Salento nel 1154 nel “Libro di re Ruggero” del geografo Edrisi XII secolo

Posted by on Mar 26, 2022

Salento nel 1154 nel “Libro di re Ruggero” del geografo Edrisi XII secolo

Monteroni, Soleto, Lecce, Torre Suda, Otranto, Torre Guaceto, Brindisi, Castro, Gallipoli, Leuca, Porto di Nardò, Taranto nel “Libro di re Ruggero” del 1154

Muhammad al-Idrisi (Edrisi) era un geografo arabo che viaggiò in molte parti d’Europa e per tutti i paesi del mar Mediterraneo, tra cui la Grecia, Creta, Rodi, il Portogallo, i Pirenei, la costa atlantica francese, l’Ungheria, York, in  Inghilterra. Intorno al 1140, dopo circa quindici anni di viaggi e di studi, fu invitato dal re Ruggero II di Sicilia a Palermo presso la corte normanna di re Ruggero dove nel 1154 realizzò una raccolta delle sue carte geografiche note con il titolo Il libro di Ruggero e anticamente anche “La delizia di chi desidera attraversare la terra”. Il Salento è presente in questa tavola, ma come per altri punti geografici della stessa mappa, ha una descrizione confusa.

Nel testo del 1883 pubblicato da Schiapparelli sul : “L’Italia descritta nel Libro del re Ruggero” compilato da Edrisi nel 1154, ho trovato alcune note.
Cfr: https://www.google.it/books/edition/L_Italia_descritta_nel_Libro_del_re_Rugg/FYQpAAAAYAAJ?hl=it&gbpv=1&dq=%22Libro+di+re+Ruggero&pg=PA4&printsec=frontcover

Nel testo “Geografia cartografia e storia del Mezzogiorno” Guida ed, 1991 di Giovanni Brancaccio è spiegata la lettura delle tavole, talvolta confusa, che Idrisi aveva e sulla quale ha fondato le mappe e le carte della narrazione geografica del “Libro di re Ruggero”.
Cfr : https://www.google.it/books/edition/Geografia_cartografia_e_storia_del_Mezzo/FxIn0_nDhiIC?hl=it&gbpv=1&dq=%22Libro+di+re+Ruggero&pg=PA70&printsec=frontcover

La menzione di Torre Suda ci da la conferma dell’opera Normanna di ristrutturazione e allargamento della cinta muraria di Roberto il Guiscardo. Sarà sui loro ruderi che nel  1500 Carlo V costruirà il sistema di fortificazione costiera contro le minacce turche.

Castro: è città piccola sulla costa

Gallipoli: città grande, antica e popolata. Posta sopra un angolo di terra circondato dal mare come un’isola.

Leuca: è un promontorio che si protende nel mare. Ivi [scaturiscono] due polle d’acqua dolce.

Porto di Nardò: porto buono da cui [scaturisce] acqua eccellente in abbondanza …
Taranto: Taranto ha da ponente un ponte sul mare vivo, e da levante per tramontana ha un mare piccolo che misura in circuito, girando per levante dal ponte alla porta della città, dodici miglia.

Otranto,  posta sullo stretto del mare dei Veneziani (Adriatico) (…) città di antiche vestigia, molto popolosa; con mercati frequentati e vivo commercio. Il mare ne lambisce le mura da tre lati, essendo essa unita al continente da tramontanaBrindisi : Brindisi è città illustre, circondata dal mare da tre lati, alla guisa di Costantinopoli la superba. Essa riunisce in sè bellezza di edifizii, amenità di dintorni, copia di ricchezze, feracità di suolo e abbondanza d’ogni comodità (…) gli abitanti sono longobardi e prima appartenevano al dominio del Signore di Costantinopoli.

altre utili info al link https://www.andriarte.it/BorgoAntico/documenti/Andria_nella_geografia_di_Edrisi-1154.html

fonte

Salento nel 1154 nel “Libro di re Ruggero” del geografo Edrisi XII secolo

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.