Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

“Sudditi o Cittadini?il ruolo della propaganda nel ribaltamento della realtà” ne parliamo con Gianadrea de Antonellis

Posted by on Ott 28, 2021

“Sudditi o Cittadini?il ruolo della propaganda nel ribaltamento della realtà” ne parliamo con Gianadrea de Antonellis

Tempi duri quelli che stiamo vivendo ma che forse non sono una novità storica se li confrontiamo con quelli della rivoluzione francese dove in nome della “libertà e della rivoluzione”, ricordo che non si parlava di democrazia, i giacobini istituirono i “comitati di salute pubblica”, il direttorio e la famigerata “tessera” da me ribattezzara “tessera giacobina” fondamentale per potersi spostare e per richiedere il pane.

Questi tempi però generano anche tanta confusione infatti chi si oppone a questo stato di cose, pochi direi, ha acceso il disco dove si viene narrata che non siamo più cittadini ma sudditi quindi schiavi e che tutte le libertà che ci stanno togliendo è per opera degli eredi dell’antico regime dimenticando, volutamente o ingenuamente, che il sistema di potere attuale planetario è proprio figlio della ideologia della rivoluzione francese. Il Prof. Gianandrea de Antonellis ci chiarisce alcuni punti che a molti sembreranno sorprendenti che ci esporrà anche le differenze tra il sistema statale basato sulla costituzione e quello che si basa sulle consuetudini.

3 Comments

  1. Sempre detto, purtroppo è così. Questa democrazia è uno specchietto per le allodole. Il voto e nemmeno la costituzione valgono la libertà dei popoli Recin Home

  2. Molto istruttiva la conversazione…dalla quale traggo la convinzione che oggi siamo messi proprio male!…siamo tanti “nessuno” che non contano proprio niente, illusi che andando a votare qualcuno poi almeno faccia i nostri interessi… invece fara’ alla fine solo il proprio che è quello di conservarsi la poltrona perche’ difficilmente ne troverebbe un’altra cosi’ ben foraggiata!… Percio’ faccio bene a risparmiarmi lo scorno… Ho votato al referendum per l’Indipendenza del Veneto quattro anni fa e vincemmo!… ma tutto si e’ arenato nei tavoli di Bruxell, altro inganno che ci propinano per illuderci… Siamo messi proprio male! Amici, che facciamo?… forse dobbiamo inventarci una rivoluzione… sperando di non fare la fine dei Vandeani! caterina ossi

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.