Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

L’epidemia colerica a Napoli del 1836‐37 dai resoconti dei Medici testimoni dell’evento

Posted by on Apr 19, 2021

L’epidemia colerica a Napoli del 1836‐37 dai resoconti dei Medici testimoni dell’evento

PREMESSA:


A Napoli, nell’ottocento, la salute dei cittadini veniva tutelata grazie ad un efficiente sistema di cura e di prevenzione delle malattie. Della cura si occupavano i medici la cui formazione professionale era curata dalla Facoltà Medica della Regia Università degli Studi, dagli Ospedali, dal Collegio Medico‐Chirurgico e da quello Veterinario. Il Protomedicato Generale del Regno (1) esercitava invece una funzione di controllo,
specie di tipo amministrativo, mentre la prevenzione delle malattie era garantita dall’Istituto Vaccinico (2) e dal Supremo Magistrato di Salute (3) che esercitava la sua funzione grazie ad un Tribunale e ad alcune deputazioni municipali.

Read More

Privilegio di concessione del duca Sergio IV Napoli, 2 dicembre 1009 Pergamene di San Gregorio Armeno, 34

Posted by on Apr 19, 2021

Privilegio di concessione del duca Sergio IV Napoli, 2 dicembre 1009 Pergamene di San Gregorio Armeno, 34

La storia del ducato napoletano per il periodo autonomo compreso tra l’anno 763 e il 1139 – ritenuta da Jole Mazzoleni la più gloriosa per la storia di Napoli e dei napoletani – è documentata dal diploma di Sergio IV del 1009, ritrovato nel fondo pergamenaceo del monastero di san Gregorio Armeno, unico atto pubblico archiviato tra le carte curiali del fondo.

Read More

Mitografia e storia dei plebisciti di unificazione nelle Due Sicilie

Posted by on Apr 19, 2021

Mitografia e storia dei plebisciti di unificazione nelle Due Sicilie

Sull’onda del lungo momento plebiscitario risorgimentale, nell’Italia liberale come in quella fascista, fino alle soglie della Repubblica dei partiti, il lemma e la nozione di plebiscito – supportati da un’ampia e diffusa cultura
visuale di stampo multi e intermediale – hanno goduto di un’aura prevalentemente positiva1.

A partire dal secondo dopoguerra, questa sorta di incantesimo si è spezzato, anche alla luce della controversa esperienza elettorale plebiscitaria del ventennio mussoliniano2. E nel discorso pubblico si è attuato un
allineamento con il senso negativo assunto dal termine plébiscite in Francia fin dall’indomani della caduta del secondo impero3. Sui plebisciti risorgimentali è così calata una certa indifferenza a-problematica da parte della storiografia che
è parsa dare per scontato il loro carattere farsesco di consultazioni irrilevanti, se non tout court conculcate, tranne rare e autorevoli eccezioni4.

continua in pdf

segnalato da mariavittoria riccio

Read More