Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

A PASSO LENTO L’ITALIA ENTRÒ IN BALLO. DAI BALLI LOCALI ALLE IDENTIFICAZIONI NAZIONALI: ANDATA E RITORNO

Posted by on Ott 19, 2020

A PASSO LENTO L’ITALIA ENTRÒ IN BALLO. DAI BALLI LOCALI ALLE IDENTIFICAZIONI NAZIONALI: ANDATA E RITORNO
  1. La danza etnica come specchio delle società detentrici
    1a. Ritardi e dimenticanze
    Tardivo, e mai del tutto adeguato, è stato in Italia l’interesse per la storia
    della nostra danza. Ciò è dovuto al fatto che il valore della danza non ha
    avuto tra noi sufficiente apprezzamento.
    Se si afferma che il ballo ha un’importanza fondamentale per la storia delle religioni, come per quella della poesia, della musica, del teatro,
    dell’etnologia, del folklore a cominciare dalle più antiche civiltà fino ai nostri giorni, qualcuno ancora oggi tentenna il capo con un mezzo sorriso di incredulità1.

I ritardi, denunciati dal Toschi alcuni decenni fa, non sono stati del
tutto recuperati e l’etnocoreologia in Italia trova ancora difficoltà ad
affermarsi tra gli studi demo-etno-antropologici come disciplina
scientifica a sé stante con i suoi apparati teorici e metodologici. A
differenza degli altri Paesi europei, dove gli studi coreologici in
genere e quelli legati specificatamente all’etnografia coreologica e
all’antropologia della danza hanno pieno diritto di cittadinanza nel
mondo accademico e nei finanziamenti dei progetti di ricerca, da noi il
ballo di tradizione – nonostante il recente interesse mediatico – sembra
ancora vincolato ad una diffusa visione minimalista di semplice
attività ludica e dopolavoristica: probabilmente questa percezione
comune è incoraggiata dalla ormai secolare spettacolarizzazione
folkloristica e da una più recente pratica hobbistica decontestualizzata,
che tendono a banalizzare e ridurre il complesso e profondo mondo
della danza etnica, ancora significativamente in funzione rituale di
alcune aree italiane.

continua testo in pdf

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.