Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

ALMENO I NOMI di Antonietta Lapenna

Posted by on Ago 24, 2022

ALMENO I NOMI di Antonietta Lapenna

SINOSSI

Un Pazzariello e un Pulcinella con la gonna e un mezzo fantoccio di Vecchia sull’addome, (una doppia maschera), avanzano danzando a ritmo di tarantella sotto il Porticato di Piazza del Plebiscito e compiono un misterioso rituale.

La scena è visibile negli ultimi minuti nel film di spicco internazionale Nel Regno di Napoli di Werner Schroeter del 1978. Nel cast del pluri-premiato film mancano i nomi dei due Artisti di strada. La doppia maschera del Carnevale Campano ‘a Vecchia’o Carnevale per la sua densità simbolica era, un tempo, la maschera preferita dai Napoletani. Quel rituale, che si svolgeva in periodo quaresimale, è scomparso dalle strade di Napoli da circa 35 anni.

La ricerca dei nomi dei due Artisti di strada ha motivato la raccolta di immagini d’archivio, interviste di approfondimento al cantastorie Giovanni Sgammato ed al maestro Roberto De Simone. Altrettanto significativi sono i guizzi ed i bagliori di memoria dei Napoletani intervistati, fra l’altro, ai Quartieri Spagnoli, alla Sanità ed al Pallonetto. Sono gli stessi Napoletani che rievocano, emozionandosi, una intensa esperienza corale che rischia di essere dimenticata. Risulta sorprendente, ancora oggi, il frammento di un raro documento antropologico del 1973 in cui “rivive” la Vecchia del Carnevale. Nella sua danza dalle movenze erotiche percorre insieme al Pazzariello il Pallonetto a Santa Lucia, seguito da adulti e bambini, rendendoli co-protagonisti di quell’antico rituale.

Genere          documentario
Soggetto       Antonietta Lapenna
Montaggio    Christian Caiumi
Durata          37’ 45”
Regia            Antonietta Lapenna
Anno             2020
Produzione    Antonietta Lapenna

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.