Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

Fra’ Diavolo, come muore un vero Napoletano.

Posted by on Nov 8, 2016

Fra’ Diavolo, come muore un vero Napoletano.

l’Undici novembre 1806 il Duca di Cassano Michele Arcangelo Pezza detto Fra’ Diavolo, vi ricordo che nasce bastaio, viene impiccato dall’Esercito Francese di Napoleone Bonaparte, che a Napoli mise il fratello Giuseppe come Re, a Piazza Mercato a Napoli. Nonostante i francesi gli avessero promesso, non solo salva la vita, ma un ruolo da ufficiale nel loro esercito  se avesse rinnegato la propria nazione e il proprio Re,  Michele Pezza rifiutò categoricamente perché per lui esisteva un solo Dio, un solo Popolo, un solo Re dimostrando al mondo intero come moriva un vero Napoletano. Venerdì 11 novembre 2016 alle ore 19………..

 a piazza Mercato, davanti la chiesa della Madonna del Carmine, si ricorderà con un minuto di silenzio il martirio di Michele Pezza a distanza di 210 anni. Saranno presenti i seguenti Insorgenti:

prof. vincenzo gulì

 

prof. vincenzo giannone

 

Aniello Sicignano

 

Alberto Petillo

 

Fernando Riccardi storico laborino

 

Giovanni Salemi  pres. istituto delle due sicilie

 

Giuseppe Serroni  pres. Ass. Sedili di Napoli Onlus

 

Aldo Vucai Maestro Presepiale

 

Claudio Saltarelli Pres. Ass. Id. Alta Terra di Lavoro

 

Prof. Alfredo Saccoccio il più grande studioso e ricercatore di Fra’ Diavolo

Chiunque volesse partecipare sarà per noi cosa gradita perché più siamo e più rendiamo onore al grande Fra’ Diavolo inventore del Brigantaggio Insorgente e per il suo gesto entrato di diritto nella storia e nella mitologia del Nazione Napoletana.

Claudio Saltarelli

fradiavolo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: