Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

GENESI E SVILUPPI DELLA CIRCOSCRIZIONE TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI BENEVENTO CAP. VIII

Posted by on Ago 8, 2022

GENESI E SVILUPPI DELLA CIRCOSCRIZIONE TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI BENEVENTO CAP. VIII

Il 25 ottobre 1860, G. Garibaldi costituì, con decreto firmato da Giorgio Pallavicino, il Ducato di Benevento in Provincia nuova del Regno d’Italia. E come ricorda Antonio Mellusi (52) con la successione a Napoli della luogotenenza del Principe Eugenio di Savoia Carignano, occorreva un nuovo decreto in conforme del primo, anche per la circoscrizione territoriale ancora mancante ed irto di dfficoltà.

Le difficoltà per il decreto, riguardante la circoscrizione territoriale, scaturivano dalla opposizione ostinata dei cittadini di molti comuni; il centro dell’agitazione fu proprio il circondano di Cerreto. Grande animatore dell’opposizione alla nuova circoscrizione territoriale della provincia di Benevento così come era stata proposta da Carlo Torre fu Salvatore Pacelli da S. Salvatore Telesino, il quale si battè fino a rasentare il sacrificio della vita contro potenti personaggi dello stesso circondano. Erano costoro uomini spregiudicati, i quali, come andremo documentando, avevano rilevanti interessi personali, sia politici che economici, legati alla istituenda circoscrizione territoriale. Secondo la memoria presentata il 14 febbraio 1861 dal Governatore di Benevento, Carlo Torre, memoria che doveva influire sulle deliberazioni del Consiglio del Luogotenente del Re, la circoscrizione territoriale della nuova Provincia del Regno doveva comprendere, fra gli altri, anche molti comuni della Provincia di Terra di lavoro. Ci pare, quindi, opportuno stralciare dalla memoria del Torre la configurazione della nascente circoscrizione con i comuni dei circondari e nuovi distretti. Imperocchè i comuni dei circondari di Vitulano, Cervinara, Montesarchio, Altavilla, Montefusco, S. Giorgio la Montagna, Paduli, Pescolamazza; S. Giorgio la Molara, Baselice, Colle, Pontelandolfo, Morcone, Guardia, Cerreto, Riccia, S. Croce di Morcone ed Airola ed altri sono appunto di quelli che ogni giorno vengono a trafficare a Benevento e gli altri Comuni, se non di continuo, pure spesso vi vengono massimamente alle fiere. Oltre che la Provincia di Terra di Lavoro essendo molto vasta e venendo inoltre accresciuta dal lato di S. Germano con Pontecorvo, ragion vuole che ceda la parte più vicina al territorio beneventano (53).

di: G. SPADA

(52) – MELLUSI A., Rivista storica del Sannio. Anno V, 1919, n. 3.

(53) – Rivista Storica del Sannio – Anno V, 1919, n. 3

fonte

http://www.brigantaggio.net/Brigantaggio/Storia/Local/Cerreto/Capitolo_08.htm

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.