Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

Il Passaporto degli stranieri nel Regno di Ferdinando II

Posted by on Giu 23, 2019

Il Passaporto degli stranieri nel Regno di Ferdinando II

Un tempo, per i forestieri, anche per recarsi nella capitale NAPOLI era necessario il passaporto, allora chiamato “carta di passaggio”. Questo che pubblico è quello di un immigrato di provenienza Belga, tal Giovanni Giuseppe HOFMAN, firmato dal sindaco di Sarno nella funzione di Intendente della provincia di Principato Citeriore: avv. DOMENICO ORIGO e dal Regio Giudice, datato 24 gennaio 1840. Un tecnico macchinista addetto alla fondazione della fabbrica di filati della SOCIETA’ INDUSTRIALE PARTENOPEA di Sarno, secondo il programma di industrializzazione e sviluppo del regno di re FERDINANDO II di Borbone. Oggi quella gloriosa fabbrica sapientemente restaurata dalla impresa edile RAINONE viene erroneamente nominata (Raffaele) D’ANDREA, che ne fu soltanto un direttore tecnico e che la rilevò dal dissesto dopo l’unità d’Italia e la rilanciò più forte di prima !

segnalato da Carmine Di Domenico

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.