Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

25 Aprile, giornata sempre più sbiadita

Posted by on Apr 24, 2020

25 Aprile, giornata sempre più sbiadita

Siamo al 25 aprile data molto importante che sta sempre più diventando una festa che ricordano e sentono in pochi, gli ex comunisti che pensano di rivendicare a se i meriti della lotta partigiana  mentre gli altri hanno vissuto ai margini la tragedia della seconda guerra mondiale. Per fortuna anche per queste vicende il revisionismo storico sta facendo un lavoro importante, non nel negare quanto è accaduto ma facendo emergere tante altre cose che sono state omesse, le foibe, la feroce guerra civile che è accaduta nella nebbiosa padana, il mistero della borsa e della morte di mussolini, i tanti che nel dopoguerra nonostante non avessero mai imbracciato un fucile hanno preso la tessera di partigiano, la morte di tanti compagni che rifugiati in russia durante il fascismo sono stati eliminati perché indesiderati a stalin con il silenzio di dirigenti del pci, solo per fare degli esempi.

Read More

IL SOLDATO NAPOLITANO

Posted by on Apr 6, 2016

IL SOLDATO NAPOLITANO

tempo fa dal blog degli amici del Comitato delle Due Sicilie di Fiore Marro trovai un bellissimo articolo, a firma di Mario Montalto, che oggi pubblico dove si parla del soldato napolitano. in molti hanno già scritto sui soldati napolitani ma non sempre ho trovato un’attenzione per quelli morti durante le due grandi guerre e addirittura napoli è stata la città al mondo che ha dato più vittime. vorrei dire a tutti quelli che parlano del soldato napolitano come soldato imboscato facesse silenzio perché la storia ci dice il contrario, il più eroico il più audace e il più fedele. di seguito il bell’articolo.

Read More

LIBIA E L’ORO NERO

Posted by on Mar 14, 2016

LIBIA E L’ORO NERO

quando Zitara definiva l’Italia una sub-nazione i benpensanti storcevano il naso e continuano a farlo ma purtroppo tale definizione quando si parla di politica estera emerge in maniera virulenta. Anche nel caso della Libia l’italia ha comunque subito un attacco militare da parte della Gran Bretagna e della Francia, alla faccia dell’Europa unita, per il controllo  dei pozzi di petrolio che fino a poco tempo fa era sotto lo stretto controllo dell’Eni. C’è una torta di 130mld di dollari e purtroppo il mondo occidentale come un tossicodipendente che ha bisogno sempre di una dose per stare bene, invece di cambiare politiche di sviluppo e cambiare anche stile di vita  continua a saccheggiare il mondo per trovare le sostanze tossiche per continuare a vivere senza voler cambiare radicalmente rotta, questa sostanza si chiama Petrolio. I potenti da sempre hanno avuto dei comportamenti di sopraffazione ma almeno prima avevano un senso del pudore che ogni tanto generava dei sensi di colpa che limitavano un pochino i sentimenti di conquista questo fino a quando non arriva il pensatore Machiavelli che con la teoria “il fine giustifica i mezzi” cancella definitivamente i suddetti sensi di colpa, di seguito un articolo pubblicato dal Sole 24 ore…

Read More