Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

ZALEUCO IL PRIMO LEGISLATORE OCCIDENTALE ERA DELL’ITALIA PENINSULARE

Posted by on Mar 9, 2020

ZALEUCO  IL PRIMO LEGISLATORE OCCIDENTALE ERA DELL’ITALIA PENINSULARE

Zaleuco, nato a Locri Epizefiri nel VII secolo a.C., è stato senza alcun dubbio il primo legislatore del mondo occidentale che ha creato un codice scritto di leggi e pene. Citato da diversi storici antichi tra cui anche Strabone ed Eusebio che colloca la nascita di Zaleuco tra il 663 ed il 662 a.C.

Lo stesso Cicerone nel suo “De Legibus” cita esplicitamente Zaleuco come padre del primo codice occidentale di leggi scritte, codice in vigore nella città di Locri Epizefiri. L’importanza del codice è davvero notevole in quanto, per la prima volta, le leggi venivano scritte e quindi venivano sottratte all’arbitrario uso che ne facevano i magistrati nei tempi antichi.

Questa novità, fortemente democratica, venne sottolineata da Strabone, il quale affermò che “Mentre prima si affidava ai giudici il compito di determinare la pena per ciascun delitto, Zaleuco la determinò nelle Leggi stesse”. Quelle locresi venivano considerate leggi moderne e democratiche che in alcuni casi precorrevano i tempi di molti secoli, come nel divieto espresso di possedere schiavi.

Purtroppo il corpus delle leggi di Zaleuco non si è conservato sino ai nostri giorni, e oggi ne conosciamo solo alcune grazie al fatto che ci sono state tramandate, attraverso la loro citazione, in opere di autori e storici antichi quali Cicerone e Polibio. La natura democratica delle leggi di Zaleuco consentì alla città di Locri Epizefiri di prosperare a lungo.

Per il filosofo greco Zenobio le leggi erano molto severe, tanto che la severità di Zaleuco divenne proverbiale; ciò nonostante, secondo Pindaro i Locresi le rispettarono a lungo. Si tramanda che quando il figlio di Zaleuco fu colto in adulterio, secondo la nuova legge, doveva essere privato da  entrambi gli occhi; il padre pur di risparmiare uno dei due occhi del figlio se ne fece togliere uno lui. Zaleuco morì secondo alcune versioni adottata anche dalla Suda (enciclopedia storica del X secolo scritta in greco bizantino riguardante l’antico mondo mediterraneo) combattendo per la patria.

Le leggi di Zeleuco.

– Coloro che abitano una città devono credere sopra ogni cosa che esistano gli Dei. Quindi devono rivolgere le loro menti ed animi alla contemplazione del Cielo, e alla meravigliosa struttura del mondo, considerandone la bellezza e la grandezza, al fine di concludere che questa macchina non può essere governata dal caso, ma dai soli Dei, dai quali gli uomini ricevono la virtù, le ricchezze  e tutti i beni che godono in questa terra.

– Gli Dei devono essere equi e gli uomini puri, perché gli  Immortali non accettano sacrifici dagli uomini colpevoli e viziosi.

– L’onore va sempre accompagnato con le buone azioni, l’infamia con le cattive che portano con sé la vendetta divina.

– Chi abbandona la patria per andare a vivere in un paese straniero commette un’impresa funesta.

– Il male è un tiranno nemico molto crudele con la nostra pace e con la nostra felicità in questa vita.

– I figli devono amare i padri.

– I cittadini devono rispettare la legge ed i magistrati.

– I giudici non devono tenere un portamento che dimostri insolenza od orgoglio.

– I giudici devono andare a rendere giustizia nei villaggi, in modo che i contadini non siano costretti ad abbandonare i loro campi.

– I giudici non giudicano a loro discrezione, ma applicano pene certe.

– I cittadini non devono offendere con i loro discorsi gli altri cittadini o la repubblica.

– Chi nella collera non ascolta la ragione non può rivestire cariche pubbliche

– È ordinato che i cittadini non possano essere chiamati in giudizio se prima non si siano tentati tutti i mezzi della riconciliazione, in modo che nessuno possa tenere verso un altro un’implacabile discordia che nuocerebbe alla sua reputazione.

Francesco Antonio Cefalì

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.