Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

Dal genocidio vandeano al “memoricidio”

Posted by on Giu 21, 2018

Dal genocidio vandeano al “memoricidio”

Intervista con il professor Reynald Secher, Cristianità n. 224 (1993)

Il tema delle insurrezioni contro-rivoluzionarie nella Francia Occidentale — particolarmente quello delle insurrezioni nella Vandea Militare, episodiche sin dal 1789, ma esplose con grande rilevanza a partire dal mese di marzo del 1793 — ha acquistato una certa notorietà per il mondo dei mass media — attenti sempre e solo a ciò che “fa notizia” e suscita clamore —, grazie all’allocuzione pronunciata da S. Em. il card. Paul Poupard, presidente del Pontificio Consiglio per la Cultura, il 18 luglio 1993 a Le Pin-en-Mauges, e al discorso tenuto dallo scrittore russo Aleksandr Isaevic Solzenicyn il 25 settembre a Les Lucs-sur-Boulogne (cfr., rispettivamente, Jacques Cathelineau, “il Santo dell’Anjou”, un combattente sotto lo stendardo del Re del Cielo e Onore alla memoria della resistenza e del sacrificio degl’insorti vandeani del 1793 contro la Rivoluzione, in Cristianità, anno XXI, n. 222, ottobre 1993).

Read More
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: